Coronavirus, in spiaggia anziché stare a casa: sei denunce a Lamezia

Proseguono i controlli dei carabinieri anche grazie agli elicotteri: tre persone fermate lungo il litorale in zona Sant’Eufemia, altre tre a Falerna

coronavirus carabinieri lamezia elicottero

LAMEZIA TERME Continuano incessanti anche in questa domenica di festa i servizi predisposti dall’Arma dei Carabinieri finalizzati alla verifica del rispetto delle misure di contenimento del contagio da Covid-19. Questa mattina i controlli sono stati resi ancor più efficienti grazie al supporto dell’8° Nucleo Elicotteri di Vibo Valentia. In particolare, grazie alla visuale aerea, è stata rinvenuta, nei pressi del campo Rom di località Scordovillo, un’autovettura asportata durante la notte e lì nascosta probabilmente in attesa di effettuare il noto “cavallo di ritorno”. I militari, inoltre, hanno effettuato un sorvolo su tutta la fascia costiera. Lungo il litorale in zona Sant’Eufemia hanno segnalato, seguendola a distanza, un’autovettura con a bordo tre soggetti che si aggirava a forte velocità nei pressi della pineta. Immediato l’intervento delle pattuglie a terra che hanno repentinamente bloccato il veicolo. Uno dei soggetti si è giustificato riferendo agli operanti di essere stato al mare per asserite necessità di salute. I tre sono stati sanzionati in violazione delle vigenti norme in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica. Stesso provvedimento è stato adottato nei confronti di altri tre soggetti che si erano recati in spiaggia a Falerna per godere del timido sole domenicale.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto