Covid-19, nel Reggino i contagi si arrestano

I test effettuati sia al laboratorio dell’Asp sia al Grande ospedale metropolitano non fanno risultare nuovi casi positivi. Risultano 39 ricoverati al “Bianchi Melacrino Morelli”: 35 in degenza ordinaria e 4 in Terapia Intensiva

REGGIO CALABRIA Nel Reggino i casi di contagio sembrano arrestarsi. Sia dai tamponi effettuati dall’Azienda sanitaria provinciale che da quelli del Grande ospedale metropolitano non si registrano nuovi tamponi positivi. In particolare, la direzione sanitaria dell’Asp di Reggio Calabria ha comunicato che domenica 5 aprile 2020, sul Territorio Provinciale, sono stati sottoposti allo screening per “COVID-19” 80 nuovi soggetti. «Gli esami diagnostici, eseguiti presso il Laboratorio Ex-Inam di via Willermin di Reggio Calabria – si legge nel bollettino dell’Asp – non hanno evidenziato nuovi soggetti positivi».
I DATI DELLA PROVINCIA I pazienti in “Assistenza sanitaria domiciliare” sono 157, con monitoraggio quotidiano delle loro condizioni da parte del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Asp-Rc in collaborazione con i Medici di Medicina Generale e i Pediatri di Libera Scelta. I soggetti posti in “Quarantena Domiciliare” sono 2.601, gran parte dei quali perché provenienti da fuori regione.
IL BOLLETTINO DEL GOM La direzione aziendale del Grande ospedale metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria comunica che oggi sono stati sottoposti allo screening per CoViD-19 133 soggetti. Di questi, nessuno è risultato positivo al test. Sono, inoltre, stati completati i controlli dei pazienti e del personale sanitario del Presidio “Morelli”.
Ad oggi, i pazienti affetti da COVID-19 ricoverati in ospedale sono attualmente 39: 35 in degenza ordinaria e 4 in Terapia Intensiva. I pazienti deceduti sono 12. In seguito ad una dimissione avvenuta sempre in data odierna, i pazienti dimessi perché guariti salgono a 14. (rds)







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto