Tentano la Pasquetta “fuori porta”, sequela di sanzioni sul Tirreno

Controlli serrati dei carabinieri nelle località turistiche dell’Alto Cosentino tra Scalea, Verbicaro, Santa Maria del Cedro, Belvedere Marittimo e Cittadella del Capo

SCALEA Diverse le sanzioni irrogate dai carabinieri della Compagnia di Scalea nell’ambito delle attività di contrasto alla diffusione del coronavirus in periodo di festività pasquali. Tre persone di origine campana che stavano per raggiungere la loro abitazione estiva di Santa Maria del Cedro per trascorrervi la pasquetta sono state sanzionate e hanno fatto rientro nei luoghi di residenza. Una coppia di Cosenza, intenzionata a recarsi a Belvedere Marittimo per prendere il sole, è stata fermata e sanzionata. Stessa sorte per altre otto persone sorprese e identificate sulla spiaggia di Scalea. A Verbicaro, i militari hanno controllato un giovane che ha addotto a motivazione della propria uscita l’essere stato a trovare la fidanzata. Due giovani di Santa Maria del Cedro, invece, sono stati fermati a Belvedere Marittimo e hanno spiegato di essersi dovuti recare nell’ospedale di Cetraro per prestazioni sanitarie. I carabinieri hanno verificato scoprendo che i due non erano stati nel presidio. Un altro giovane, a Cittadella del Capo, è stato denunciato per essersi allontanato dal proprio domicilio per acquistare della cocaina.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto