Scarcerazioni boss, Fdi chiede audizione del ministro Bonafede e del direttore del Dap

I parlamentari: «E’ inaccettabile il tentativo di scaricare sui giudici le colpe di un governo incapace di garantire in carcere le condizioni di sicurezza»

«Con l’imminente ripresa dei lavori della commissione parlamentare antimafia, riteniamo che una delle questioni più urgenti da affrontare sia quella delle continue scarcerazioni dei boss mafiosi con il pretesto del coronavirus. Chiediamo un’audizione urgente del ministro Bonafede e del direttore del Dap». Questo quanto affermano il segretario dell’organismo antimafia Wanda Ferro, e gli altri parlamentari del gruppo di Fratelli d’Italia in Commissione, Luca Ciriani e Antonio Iannone. «Le inchieste degli organi di stampa – proseguono i parlamentari di Fdi – hanno dato ragione alle nostre denunce sulle responsabilità del governo e del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria sulle scarcerazioni di detenuti sottoposti al regime del 41bis. E’ inaccettabile il tentativo del ministro Bonafade di scaricare sui giudici le colpe di un governo incapace di garantire in carcere le condizioni di sicurezza necessarie ad assicurare il diritto alla salute dei detenuti. Il governo non può liberarsi del problema mandando a casa feroci capimafia ristretti al 41bis, rendendo vani i sacrifici dei magistrati e delle forze dell’ordine che hanno lavorato giorno e notte e rischiato la vita per arrestarli. Bisogna fermare immediatamente l’assurda ondata di scarcerazioni che sta mandando in fumo decenni di lotta alla mafia».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto