Nel Crotonese rimangono (solo) 42 positivi. Altri due guariti

I dati dell’Asp pitagorica confermano che l’epidemia si è arrestata. Cresce solo il numero dei soggetti in quarantena. Sono i calabresi rientrati in zona

coronavirus Gizzeria

di Gaetano Megna
CROTONE Sono rimasti in tutto 42 i positivi al Covid-19 della provincia di Crotone, perché anche oggi ci sono stati due guariti. Secondo i dati forniti dal dipartimento di prevenzione dell’Asp pitagorica i guariti sono soggetti sintomatici, che sono stati curati a casa: uno di Isola Capo Rizzuto e l’altro di Strongoli. Non ci sono ormai nuovi contagi dal 27 aprile scorso, quando era risultato positivo al tampone una persona di Crotone, già in isolamento domiciliare per essere venuto a contatto con un soggetto infettato. Cresce anche oggi il dato delle persone in quarantena. Ieri erano 1.912 e oggi sono 1.993. Questo dato sta crescendo in maniera esponenziale in quanto annovera le persone arrivate a Crotone da altri territori.
Dal 4 maggio scorso, quando è iniziata la fase 2, nella provincia pitagorica sono arrivate ben 303 soggetti provenienti da altri territori. I dati dicono che il contagio nel territorio crotonese è ormai fermo, ma si teme che possa riprendersi proprio a causa dei nuovi arrivi.
Bisogna, comunque, aspettare ancora qualche giorno per capire l’evoluzione. In ogni caso oggi Crotone festeggia l’uscita dal tunnel del caposala del pronto soccorso e del 118, Giuseppe Diano, l’uomo di 60 che ha registrato un video per ringraziare i medici di Germaneto che lo hanno curato.
All’ospedale di Crotone, dove era molto stimato per la professionalità e l’umanità, si è molto temuto per l’evoluzione della sua malattia. Oggi tutti hanno tirato un sospiro di sollievo e sperono di potere presto riabbracciare il caposala. (redazione@corrierecal.it)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto