Tendenza confermata nel Crotonese, ancora nessun contagio

Rimangono solo 6 casi in quella che potrebbe, almeno per ora, essere la prima provincia calabrese a “vedere la luce” in fondo al tunnel dei contagi di questo periodo

CROTONE Che la provincia crotonese si stia avviando alla fine della pandemia è ormai una notizia (qui l’approfondimento). Ed anche i dati odierni comunicati dall’Asp confermano la tendenza. Si riducono a sei i positivi al Covid-19 della provincia di Crotone. Oggi sono stati dimessi due soggetti che erano ricoverati negli ospedali di Catanzaro. I ricoverati si riducono, quindi, a tre: due nei nosocomi di Catanzaro e uno solo nel reparto Covid-19 del “San Giovanni di Dio”. Sono anche tre i positivi curati a casa con le Usca (un sintomatico e due asintomatici). L’ultimo tampone positivo rilevato nella provincia di Crotone risale al 27 aprile scorso. Si tratta di un soggetto residente nella città pitagorica, che è stato contagiato dal genitore già positivo, di cui si è preso cura. Sono trascorsi 31 giorni dall’ultimo positivo, ma prima del 27 aprile, per trovare altri soggetti contagiati, bisogna risalire al 12 aprile, giorno di Pasqua. I dati confermano il trend positivo dell’andamento della pandemia nella provincia di Crotone e dicono che in questa realtà manca poco per l’azzeramento totale del contagio da Covid-19. Questo non significa che si può abbassare la guardia, perché il virus potrebbe ritornare attivo in qualsiasi momento. Sicuramente, al momento, non ha avuto alcun impatto negativo il rientro da altre realtà territoriali di cittadini crotonesi avvenuto a partire dal 4 maggio scorso. Questi rientri sono stati tenuti sotto controllo con la messa in quarantena obbligatoria dei soggetti rientrati. A partire dal 4 giugno prossimo, però, non ci sarà più la quarantena e, quindi, l’attenzione dovrà essere al massimo livello.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto