Corigliano, individuate e sequestrate due aree demaniali occupate abusivamente

Contestualmente gli uomini della Capitaneria di Porto hanno denunciato i responsabili alla Procura della Repubblica di Castrovillari. L’estensione totale è di 5.700 metri quadri

CORIGLIANO ROSSANO La Capitaneria di Porto di Corigliano Calabro, nel corso di un’operazione di controllo, ha sequestrato due aree demaniali marittime, per un’estensione totale di 5.700 metri quadri, risultate occupate abusivamente, denunciando i responsabili alla Procura della Repubblica di Castrovillari. Nella prima area era in corso la realizzazione di uno stabilimento balneare privo di titolo concessorio. Durante le verifiche sono emerse inoltre diverse irregolarità quali il posizionamento di un prefabbricato, la posa in opera di materiale edile e lo sbancamento di dune senza alcuna autorizzazione. Pertanto, la Capitaneria di Porto ha deferito il responsabile dell’abuso per i reati di abusiva occupazione e deturpamento di bellezze naturali, procedendo al contestuale sequestro di 1.700 metri quadri di spiaggia. Nel secondo la Guardia Costiera ha accertato un’occupazione di 2800 metri quadri di suolo demaniale marittimo con strutture di varia natura asservite ad un’attività sportiva in assenza di titolo legittimante. Di conseguenza, i militari hanno posto l’area sotto sequestro denunciando il responsabile per occupazione abusiva di demanio marittimo.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto