Caso Riace, il giudice Sirianni non aiutò Lucano

Il magistrato era stato accusato dal ministero della Giustizia di aver redatto atti a favore dell’ex sindaco di Riace in relazione all’accoglienza dei migranti nel centro delle Locride. Il Csm ha assolto il sindaco accogliendo la richiesta del Pg della Cassazione

ROMA È stato assolto dalla sezione disciplinare del Csm il giudice della Corte di Appello di Catanzaro Emilio Sirianni, incolpato dal ministero della Giustizia di aver dato consigli al sindaco di Riace Mimmo Lucano sottoposto a indagini per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e altri reati in relazione all’accoglienza dei migranti nel comune calabrese quando ne era alla guida.
A Sirianni era stato addebitato di aver redatto atti in favore di Lucano e avergli dato consigli su come comportarsi. Il verdetto disciplinare è conforme alla richiesta del Pg della Cassazione favorevole al «proscioglimento» di Sirianni.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto