Scoperta piantagione nel Vibonese da 800mila euro

Le piante, di altezza media di un metro e mezzo, erano ben occultate nella fitta vegetazione ed alimentate dall’emissione continua di acqua

VIBO VALENTIA Negli ultimi giorni i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Serra San Bruno, insieme ai colleghi dello Squadrone Eliportato Carabinieri Cacciatori “Calabria”, in seguito alla segnalazione di un elicottero dell’8°Elinucleo di Vibo Valentia, hanno rinvenuto una piantagione di circa 1000 piante di canapa indica, in località Sabella.

Si tratta, nello specifico, di piante dell’altezza media di poco di un metro e mezzo. E, anche in questo, si tratta di una piantagione ben occultata nella fitta vegetazione, alimentata dall’emissione continua di acqua grazie ad un impianto all’avanguardia della tipologia “a goccia”. Rinvenuto, sul posto, anche un essiccatoio artigianale. La coltivazione illecita scoperta dai militari avrebbe avuto un valore potenziale sul mercato, una volta ultimato il ciclo di produzione, di circa 800mila euro all’ingrosso. Tutte le piante, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Vibo Valentia, sono state distrutte previo un campionamento.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto