Calabrese: «Anche a Locri tutte le scuole apriranno il 24 settembre»

Il sindaco della cittadina reggina annuncia sulla pagina facebook lo spostamento dell’inizio delle lezioni anche per il “Oliveti-Panetta”. Per l’Istituto il primo giorno di scuola era stato fissato al 17 settembre: «Equivoco chiarito con la dirigente»

LOCRI «Necessaria marcia indietro dell’IIS “Oliveti Panetta”: la campanella dell’inizio dell’anno scolastico squillerà il 24 settembre». Così Giovanni Calabrese, sindaco di Locri torna con un post sulla pagina facebook sulla vicenda della decisione dell’istituto di anticipare l’inizio della scuola al 17 settembre.
«Gli ispettori ministeriali – scrive Calabrese – dopo la visita nella struttura scolastica avvenuta lo scorso 8 settembre, hanno confermato che l’autonomia scolastica non consente di poter derogare alle date di inizio e fine anno scolastico per come stabilito dalle regioni e autorizzate dal Ministero della Pubblica Istruzione. La scelta della Regione Calabria e di altre sei regioni in Italia di iniziare la scuola il 24 settembre non è stata fatta per “allungare le vacanze”, per come compreso da qualcuno, ma per chiare e gravi esigenze sanitarie legate al particolare momento che stiamo vivendo».
«Spiace che, per una spinta ed errata valutazione da parte della scuola – sottolinea il primo cittadino – sia stata necessaria una visita ispettiva urgente per poter ripristinare la normalità. Oggi pomeriggio (venerdì 11 settembre) ho avuto una lunga e garbata telefonata con la dirigente scolastica, dottoressa Giovanna Autelitano, con la quale abbiamo chiarito e chiuso l’increscioso scontro istituzionale. Sarebbe stato facile oggi, per come si è chiusa la vicenda, cantare vittoria, ma le vittorie non sono assolutamente queste». «Spiace solo – aggiunge Calabrese – ma l’ho riferito tranquillamente alla dirigente, che qualcuno, all’interno della scuola, l’abbia male consigliata spingendola in errore ed esponendola ad una non bella figura. Spiace che qualcuno abbia scelto la scuola ed approfittato della particolare situazione per scatenare una battaglia ideologica contro il sindaco della città, abusando di ruoli e, soprattutto – cosa gravissima – del sito istituzionale della scuola». «In ogni caso equivoco chiarito – conclude il sindaco – e apertura dell’anno scolastico rinviato al 24 settembre 2020».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto