Coronavirus, cinque nuovi casi nel Vibonese

Un nucleo familiare composto da tre persone è risultato infetto dal virus a San Costantino. Mentre un altro positivo si registra a Vibo Marina a cui si somma un ennesimo contagio nel focolaio di Stefanaconi

VIBO VALENTIA Il Vibonese registra nuovi contagi da Coronavirus. Dai tamponi processati emergono infatti cinque nuovi casi nel territorio provinciale. In particolare si tratta di tre persone a San Costantino – una famiglia composta dai due genitori e una figlia – congiunti della giovane che lavora nel centro commerciale Vibo Center, in isolamento da 10 giorni. A cui si sommano un agente di commercio che risiede a Vibo Marina e che nei giorni scorsi era stato fuori regioni per motivi di lavoro. Anche lui è in isolamento dal rientro in Calabria. E poi un caso risultato infetto a Stefanaconi dove è attivo un focolaio Covid. Si tratta una anziana signora alla quale il primo tampone aveva dato esito negativo. L’esame ripetuto l’altro giorno ha invece dato il responso opposto.
Ma a preoccupare anche l’incremento di persone che presentano sintomi e che per questo sono stati ricoverati allo “Jazzolino” di Vibo. È di oggi, infatti, un nuovo ricovero riferito a sintomi legati al virus. Con questo nuovo caso – si tratta di un’anziana donna di Stefanaconi – le persone che sono presenti all’ospedale di Vibo Valentia salgono a cinque: quattro riferite sempre al focolaio di Stefanaconi ed una proveniente da Longobardi.
Una situazione che coinvolge anche le scuole – dopo la chiusura degli istituti a Stefanaconi e Sant’Onofrio che però dovrebbero riaprire nelle prossime ore – il dirigente scolastico Pasqualina Servelli ha deciso di fermare le lezioni a Rombiolo. Qui infatti alcuni collaboratori scolastici sono tra la rete di contatti delle persone risultate positivi a San Costantino Calabro. Per questo la decisione adottata in via precauzionale dal dirigente scolastico che lascerà chiuse le scuole fino alla conclusione dei test su tutto il personale presente negli istituti.

FOCOLAIO STEFANACONI Si temeva un aumento dei casi a Stefanaconi e invece, la quasi totalità dei tamponi effettuati su circa 1.000 persone risulta negativa. Ciò che non ci si aspettava era l’aumento dei contagi nel resto della provincia. Quattro in una volta a cui si aggiunge il nuovo caso legato al focolaio già noto sempre a Stefanaconi dove si è sviluppato oltre una settimana fa nel piccolo borgo e che ha indotto la regione a dichiarare il comune “Zona Rossa” fino alla serata di domenica  scorsa per poi prolungare i divieti fino alla mezzanotte di oggi.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto