Isola Capo Rizzuto, sale a nove il numero dei positivi

Si alimenta il “focolaio” nel comune del Crotonese. I nuovi casi accertati sarebbero quelli di due donne il cui contagio non era stato inizialmente tracciato. Buone notizie dall’ospedale: tutti negativi i tamponi a Oncologia

di Gaetano Megna
ISOLA CAPO RIZZUTO
Focolaio ad Isola Capo Rizzuto. Nel giro di tre giorni salgano a nove i casi positivi. L’altro ieri i casi erano due. Si trattava di due donne che il cui contagio non era stato tracciato. Ieri i casi sono diventati quattro e oggi nove. Sette soggetti sono cittadini di Isola Capo Rizzuto e due stranieri. Ben cinque cittadini sono componenti di un unico nucleo familiare. Si tratta di due donne e tre uomini. Per questa famiglia si parla di un contagio di importazione legato ad un recente viaggio a Milano. Il tampone effettuato al ritorno dalla Lombardia ad un componente della famiglia è risultato positivo. Nel giro di due giorni è risultato positivo anche il tampone effettuato ad altri quattro parenti più stretti. L’Azienda sanitaria provinciale sta lavorando per individuare tutti i contatti avuti dalle persone contagiate. Il sindaco di Isola Capo Rizzuto, Maria Grazia Vittimberga già oggi sta valutando se emanare un’ordinanza restrittiva. Decisione già assunta da Vittimberga la scorsa primavera, durante la prima fase della diffusione dell’infezione. Domani sarà in prefettura per partecipare ad una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica e si consulterà con il prefetto sul da farsi. Entro domani deciderà se emanare l’ordinanza. Nella provincia di Crotone con i sette casi di oggi salgono a 27 i positivi al Covid-19, così distribuiti: dieci casi a Crotone a cui si aggiungono i tre ricoverati all’ospedale di Catanzaro, uno a Casabona, uno a Mesoraca, uno a Melissa, uno a Roccabernarda e uno a Rocca di Neto. Sono 24 i contagiati che vengono curati a casa con le Usca: 16 sintomatici (sette sono a Isola Capo Rizzuto) e otto asintomatici.

TUTTI NEGATIVI A ONCOLOGIA Sono risultati, invece, tutti negativi i tamponi effettuati sui medici e su tutto il personale sanitario del reparto di oncologia dell’ospedale di Crotone, dove ieri era risultata positiva una paziente chemioterapica. Il reparto, come aveva già annunciato l’Azienda sanitaria provinciale, è stato sanificato e riaperto questa mattina. I medici e i sanitari che erano stati a contatto con la donna ed alla quale avevano somministrato la terapia avevano fatto il tampone laringofaringeo. Oggi sono arrivati gli esiti del test, risultati tutti negativi scongiurando il rischio di un potenziale focolaio. Il day hospital oncologico a Crotone è frequentato da numerosi utenti provenienti da tutta la provincia. (redazione@corrierecal.it)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto