Covid, a Lamezia positiva una ginecologa dell’ospedale. Chiusa un’altra scuola

Caso registrato nelle ultime ore, l’ennesimo all’ospedale “Giovanni Paolo II”. Positiva anche una donna di nazionalità cinese. E a Sant’Eufemia chiude il “Plesso B” per effettuare la sanificazione. Tamponi al “F. Fiorentino” dopo un caso accertato

ospedale lamezia

di Giorgio Curcio
LAMEZIA TERME
I nuovi casi positivi al Covid-19, a Lamezia, crescono ancora ma a preoccupare ancora sono le scuole e l’ospedale “Giovanni Paolo II”. Sia tra i banchi che tra i reparti continuano, infatti, a registrarsi nuovi casi positivi e procedono, parallelamente, le sanificazioni o le chiusure.

L’OSPEDALE Gli ultimi aggiornamenti da Lamezia parlano di un caso positivo di una ginecologa dell’ospedale cittadino che avrebbe assistito ad un parto di una donna anche lei risultata poi positiva al tampone. Attenzione alta, dunque, e nelle prossime ore sarà disposta la chiusura momentanea per effettuare le operazioni di sanificazione necessarie.
Il caso del reparto di Ginecologia è solo l’ultimo in ordine di tempo. Un caso, infatti, è stato registrato nelle scorse ore al Pronto soccorso (momentaneamente bloccato per la sanificazione) con un medico in quarantena. E poi anche i reparti di Neurogenetica e Oncologia dei giorni scorsi.

TAMPONI E SCUOLE CHIUSE Livelli di guardia già altissimi anche nelle scuole lametine. Al liceo classico “F. Fiorentino” saranno effettuati fino a 150 tamponi per tutti gli alunni e i docenti delle classi 2B e 5B, entrati in contatto con l’ultimo caso di positività accertato il 22 ottobre, e per chi vuole sottoporsi al test mentre, contemporaneamente, sarà effettuata la sanificazione.
Ma non è tutto. A Sant’Eufemia, il Plesso B dell’IC statale, resterà chiuso il 24 ottobre effettuare le operazioni di sanificazione. Secondo quanto di apprende, infatti, sarebbe risultata positiva una donna di nazionalità cinese, mamma di un alunno che frequenta proprio il plesso.
Numeri alla mano la situazione è ancora del tutto sotto controllo ma a Lamezia, i nuovi casi, preoccupano eccome. E non aiuta certo la lentezza con la quale vengono processati i tamponi e l’aumento delle quarantene firmate dal primo cittadino Mascaro. In attesa di conoscere i nuovi aggiornamenti. (redazione@corrierecal.it)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto