«All’Annunziata contagiati un infermiere e un operatore sanitario»

La Direzione Aziendale dell’Asp cosentina precisa che i casi accertati nel reparto di Ortopedia e Traumatologia della struttura a causa della riscontrata positività di un paziente non sono medici

L'ospedale "Annunziata" di Cosenza

COSENZA La Direzione Aziendale dell’Asp di Cosenza precisa, attraverso una nuova nota, la comunicazione relativa ai contagi nella struttura cosentina dell’Annunziata a causa della riscontrata positività di un paziente. «In relazione alla notizia del contagio di medici – si legge nella nuova nota – erroneamente attribuiti al reparto di Ortopedia dell’ Ospedale Annunziata, diffuse da alcuni organi di stampa, si precisa quanto segue. L’episodio di contagio accaduto, giorni fa, nel reparto di Ortopedia e Traumatologia a causa della positività al Covid di una parente di un paziente, al quale ha fatto seguito, nell’immediatezza dell’accaduto, l’indagine epidemiologia sia sui pazienti che sugli operatori, ha permesso di isolare due casi positivi al Covid-19: un infermiere ed un operatore sanitario. Altri dipendenti – un medico, tre infermieri e tre amministrativi – sono risultati positivi al Covid-19, ma il contagio è ricollegabile a noti focolai esterni all’Azienda.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto