Madonna della Catena, in clinica 16 casi sospetti su 750 tamponi

Il gruppo iGreco: «Conclusa l’attività di screening su medici, paramedici e pazienti. Degenti isolati e messi in sicurezza in attesa della conferma da parte dell’Asp»

COSENZA «Conclusa l’attività di screening a tappeto su oltre 750 persone, tra medici, paramedici e pazienti. Partita oggi dalla Clinica Madonna della Catena, l’operazione si inserisce nel quadro dell’intensificazione delle diverse attività di prevenzione e contrasto al contagio da Covid-19 annunciata ed avviata da iGreco Ospedali Riuniti. L’obiettivo dichiarato è quello di contribuire a sostenere gli sforzi ingenti che in questo gravissimo momento sta sopportando la sanità pubblica ed in generale il sistema sanitario regionale e nazionale».
È quanto fa sapere il responsabile Giancarlo Greco precisando che «su circa 750 tamponi effettuati nella sola giornata di oggi vi sono soltanto 16 degenti sospetti che, in attesa della eventuale conferma da parte dell’Azienda Sanitaria Provinciale (Asp) di Cosenza, già informata così come gli stessi familiari dei degenti sospetti, sono stati isolati e messi in sicurezza in un reparto allestito in un piano dedicato e riservato della struttura, predisposto sin dallo scorso mese di marzo». I restanti tamponi effettuati presso Madonna della Catena hanno dato esito negativo.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto