A Crotone torna lo spettro della morte con Covid, deceduta una paziente

La donna era stata trasferita nella giornata di ogni Santi all’ospedale Pitagorico. Le precarie condizioni in cui versava ne hanno richiesto il ricovero a Catanzaro. Intanto l’Asp prova ad acquistare un nuovo macchinario per processare ulteriori tamponi. Chiusa un’asilo dopo la positività di un operatore

di Gaetano Megna
CROTONE
Muore di Covid-19 un’anziana signora della provincia di Crotone. Ieri mattina aveva inaugurato il reparto Covid del “San Giovanni di Dio” con il ricovero, ma era stata subito trasportata a Mater Domini di Catanzaro. Il decesso è avvenuto oggi. Nel reparto Covid dell’ospedale pitagorico sono attualmente ricoverati due pazienti, che presentano un quadro clinico non preoccupante. Il problema, con l’aumento della diffusione del contagio, sono i tamponi e la comunicazione dei risultati sia agli interessati che alle istituzioni, compresa la task force dell’Asp. Delle due macchine per processare i tamponi, presenti al “San Giovanni di Dio”, una è rotta e l’altra è inutilizzabile per la mancanza dei kit. Si è rotta la macchina acquistata per volontà del direttore generale dell’Azienda, Francesco Masciari, mentre quella di concezione Usa, acquistata la scorsa primavera, non ha i kit a causa della scelta fatta negli Usa di destinare il materiale per processare i tamponi esclusivamente al mercato interno. Tutti i tamponi effettuati a Crotone, quindi, vengono processati al laboratorio analisi del Pugliese Ciaccio, dove gli operatori sono chiamati ad un super lavoro. Troppi tamponi da processare e i tempi si allungano sempre di più per avere il risultato e comunicarlo. Questo determina disagio alle persone indagate, ma non impedisce alla task force dell’Asp di procedere con il lavoro certosino di individuare i soggetti da seguire per metterli in quarantena. La soluzione potrebbe essere rappresentata processando a Crotone tutti i tamponi. Il progetto è questo e l’Asp ha già fatto un bando per acquistare una nuova macchina che consentirebbe di processare 48 tamponi ogni ora. Tra ieri ed oggi il bollettino diffuso dalla Regione Calabria assegna alla provincia di Crotone 21 tampini positivi: nove ieri e dodici oggi. Secondo una ricostruzione fatta, sentendo i dirigenti dell’Asp, il contagio nella città di Crotone dovrebbe essere salito di sei o sette casi. Si tratterebbe di soggetti riconducibili al focolaio riguardante il Comune. Nei giorni scorsi erano risultati positivi il sindaco Vincenzo Voce, il vicesindaco Rossella Parise, e gli assessori Sandro Cretella, Rachele Via e Ilario Sorgiovanni. Altri tamponi positivi si sono aggiunti successivamente e hanno riguardato alcuni dipendenti dell’ente e congiunti di amministratori e dipendenti. All’Asp dicono che la situazione è sotto controllo sia a Crotone che negli altri centri periferici. In tutte le situazioni la linea della diffusione del contagio sarebbe stata messa a fuoco e non si correrebbe, quindi, il rischio di un’infezione che si diffonde a macchia di leopardo. Nel territorio, negli ultimi due giorni, l’asticella si è mossa a Isola Capo Rizzuto, Melissa e un caso nuovo c’è stato anche a Cutro.
CHIUSA UN’ASILO Resterà chiuso dal 3 al 7 novembre compresi il plesso Bernabò dell’Istituto comprensivo ‘Don Milani’ che ospita la scuola dell’infanzia dopo che è stata accertata la positività di un operatore in servizio nella scuola. Lo ha disposto, con un’ordinanza, il sindaco di Crotone. Nei giorni di chiusura saranno effettuate le operazioni di igienizzazione, disinfezione, sanificazione e pulizia straordinaria di tutti i locali, mentre si attendono gli esiti dei tamponi ai contatti stretti, anche scolastici, dell’operatore. All’istituto scolastico ‘Maria Grazia Cutuli’ la dirigente Anna Maria Maltese ha sospeso le lezioni nei tre plessi fino al 3 novembre per la sanificazione e, a partire dal 4 novembre e fino all’espletamento delle procedure e dei controlli da parte dell’Asp di Crotone, sono sospese le attività scolastiche in presenza solo per tre classi dell’istituto.
(redazione@corrierecal.it)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto