Scena muta di Zuccatelli all’arrivo in Calabria – VIDEO

Il commissario designato alla sanità calabrese, schiva le domande dei giornalisti all’arrivo alla stazione di Lamezia e si trincera dietro un ostinato silenzio. L’accoglienza di Sapia (M5S): «Se ne deve andare»

Zuccatelli Lamezia arrivo

LAMEZIA TERME Giuseppe Zuccatelli, neo Commissario alla Sanità calabrese, è arrivato in Calabria oggi pomeriggio, poco dopo le 17.30, alla stazione ferroviaria di Lamezia Terme ed ha scelto – tenendosi ben lontano dalla loquacità che ha caratterizzato alcune sue singolari uscite – di opporre alle domande dei giornalisti un ostinato silenzio.
Provato forse più dalle polemiche che dal superato contagio da Covid il Commissario – la cui posizione è decisamente in bilico – ha dribblato tutti facendo scena muta e dirigendosi verso la città capoluogo di Regione.
Niente spiegazioni dunque, né sulle voci di una sua rinuncia all’incarico, né sull’ormai celeberrimo video “negazionista” e sulle già smentite spiegazioni relativamente alla data di pubblicazione. Silenzio, quello di Zuccatelli, che forse lo aiuta ad evitare risposte imbarazzate ma che certamente non è proprio un buon viatico per il futuro, nell’ipotesi – sempre più remota – di una sua permanenza al posto di Cotticelli.

SAPIA: «SE NE DEVE ANDARE» Il primo ad accogliere (si fa per dire) il commissario in Calabria è il parlamentare del M5S Francesco Sapia: «Zuccatelli se ne deve andare», dice il componente della commissione Sanità. «Sono trascorse – aggiunge il deputato – ormai più di 48 ore dalla nomina di Zuccatelli dello scorso fine settimana, un tempo più che sufficiente per un ravvedimento del governo. Speranza ha piazzato il suo uomo passando sopra alle teorie stile negazionista del manager, vergognose per un alto dirigente sanitario. Il ministro della Salute è passato sopra ai precedenti gestionali di Zuccatelli in Calabria, sopra alla volontà della rappresentanza parlamentare e sopra al diritto dei calabresi di avere manager adeguati che facciano il bene dei cittadini. Ero e resto contrario a questa nomina. Perciò – conclude Sapia – darò battaglia in ogni sede, finché Zuccatelli non sarà sostituito con un commissario che viva in Calabria e che ne conosca a fondo la sanità. Al suo posto vogliamo una persona capace che abbia stimoli per far bene, non un altro turista che venga a Catanzaro a spese della comunità».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto