Manifestazione non autorizzata durante Cagliari-Crotone, daspo per 20 tifosi sardi

Dopo la partita dello scorso 25 ottobre, gli “Sconvolts” erano scesi in piazza accendendo fumogeni e fuochi artificiali non autorizzati arrivando quasi allo scontro con la polizia

CAGLIARI Arriva il Daspo di gruppo – il Divieto di accesso alle manifestazioni sportive – nei confronti di 20 ultras degli Sconvolts che il 25 ottobre scorso, in occasione della partita di calcio Cagliari-Crotone, erano scesi in piazza per una manifestazione non autorizzata e avevano acceso dei fumogeni e diversi giochi d’artificio all’esterno dello stadio, nell’area antistante la Curva nord della Sardegna Arena. Per tutta la durata della partita, avevano anche scandito cori di incitamento alla squadra e frasi offensive nei confronti dei poliziotti. Per la manifestazione e per il lancio o utilizzo di materiale pericoloso, oltraggio a Pubblico Ufficiale, erano stati anche denunciati all’Autorità Giudiziaria dalla Digos.
Per 7 dei 20, in quanto recidivi, è stato applicato un Daspo dai 5 ai 6 anni con obbligo di presentazione agli Uffici della Polizia per un periodo da 1 a 4 anni. Agli altri 13 tifosi Ultras è stato notificato un Daspo per la durata da 2 a 5 anni.
Inoltre, avranno il divieto, in occasione delle gare interne del Cagliari Calcio, nelle 24 ore precedenti e nelle 24 ore successive allo svolgimento di questa manifestazioni sportive, di accedere ad una serie di strade e luoghi.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto