Veolia contro un esercito di creditori

LAMEZIA TERME Il tribunale di La Spezia è letteralmente sepolto da quasi mille domande di crediti nei confronti della società “Festioni Ambientali”, legata alla più grande impresa franco-italiana, Veolia, a…

LAMEZIA TERME Il tribunale di La Spezia è letteralmente sepolto da quasi mille domande di crediti nei confronti della società “Festioni Ambientali”, legata alla più grande impresa franco-italiana, Veolia, a cui è toccata la gestione di molti impianti di trattamento e smaltimento dei rifiuti in Calabria. E sarà adesso un lavoro immane quello che riguarderà l’esame di ogni singola vicenda che interessa direttamente dipendenti della società, enti pubblici, professionisti e tante imprese. Su tutte, basti pensare alla questione degli uffici dell’ex commissario delegato per l’emergenza rifiuti della Regione, i cui crediti ammontano a circa 132 milioni di euro.
Già fissato il cronoprogramma dell’intero procedimento che prevede per il 4 marzo, l’avvio della fase di verifica degli importi richiesti dai vari creditori. Sarà necessario comunque attendere l’estate per capire se tutta vicenda arriverà davvero ad un epilogo definitivo.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto