Trebisacce, scoppia la contestazione nei confronti di Scura

TREBISACCE E’ stata una serata ad alta tensione per il commissario ad acta per il piano di rientro sanitario, Massimo Scura, quella vissuta a Trebisacce. Qui le amministrazioni comunali dell’Alto…

TREBISACCE E’ stata una serata ad alta tensione per il commissario ad acta per il piano di rientro sanitario, Massimo Scura, quella vissuta a Trebisacce. Qui le amministrazioni comunali dell’Alto Ionio si sono date appuntamento in piazza per un consiglio comunale aperto, convocato proprio per discutere dell’ospedale. Ma è stato durante il discorso di Scura che la gente ha inscenato una durissima contestazione nei confronti del commissario che dopo aver interrotto il suo discorso, ha potuto abbandonare la piazza solo con l’ausilio dei carabinieri. A far scattare la rabbia dei cittadini di Trebisacce con in testa il sindaco, Franco Mundo, le risposte considerate insufficienti in merito alla riapertura dell’ospedale “Guido Chidichimo” su cui peraltro si è espresso favorevolmente anche il consiglio di stato.
La folla, un migliaio circa di persone, non ha gradito le parole di Scura accusato di non aver recepito le istanze di un comprensorio costretto a subire pesanti disagi a causa di un sistema sanitario considerato sottodimenionato rispetto ad un bacino d’utenza che, nella sola stagione estiva, sfiora le duecentomila persone.
La serata è poi proseguita con la sottoscrizione di un documento congiunto in cui si chiede la riapertura del “Chidichimo” e le dimissioni dello stesso Scura.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto