INFERNO ASP | Il Mef sapeva. E bacchettava

REGGIO CALABRIA Il Mef aveva intimato alla Regione di risolvere al più presto le gravi anomalie dell’Asp di Reggio e di tutte le altre Aziende sanitarie della Calabria. Dalle proroghe…

REGGIO CALABRIA Il Mef aveva intimato alla Regione di risolvere al più presto le gravi anomalie dell’Asp di Reggio e di tutte le altre Aziende sanitarie della Calabria. Dalle proroghe illegittime ai bilanci allegri, dalle irregolarità economiche ai pignoramenti, nulla è sfuggito al ministero dell’Economia e delle finanze. I rilievi, segnalati al dipartimento regionale Tutela della salute, portano la data del 13 aprile scorso e si basano sulle criticità evidenziate dal Collegio dei revisori dell’Azienda provinciale. Il quadro complessivo rimanda a un inferno amministrativo-contabile nel quale le scritture contabili sono un optional, dove gli affidamenti vengono assegnati in maniera diretta e senza bando, in cui i dipendenti percepiscono liquidazioni da primari senza esserlo effettivamente.
Una situazione di caos totale che però, secondo il Mef, non riguarda solo l’Asp 5, tra l’altro al momento priva di guida in attesa dell’insediamento della nuova triade commissariale che sostituirà il “decaduto” Santo Gioffrè.

 

IL VERBALE Dal documento firmato dal Ragioniere generale dello Stato, Daniele Franco, saltano fuori tutte le distorsioni della sanità regionale. I verbali dei Collegi sindacali delle Aziende sanitarie e ospedaliere calabresi fanno emergere «criticità, carenze e disfunzioni» dovute «alla mancata osservanza della normativa generale e di settore che, di fatto, non hanno consentito il perseguimento dei criteri di efficacia, efficienza ed economicità necessari alla realizzazione di una corretta ed economica gestione delle risorse a disposizione». Problemi ormai quasi endemici, che in particolare riguardano il «mancato rispetto di disposizioni in materia di personale, in materia contrattuale» e altri aspetti contabili.
Il Mef, quindi, invitata la Regione «a voler far conoscere le iniziative che intenderà adottare in seguito della presente comunicazione».

 

L’ASP 5 Numerose le “contestazioni” all’Asp di Reggio. All’indice viene messa anche la mancata approvazione del bilancio 2012, che presentava comunque diverse criticità. Sono state disattese, puntualizza il Ragioniere dello Stato, le voci di bilancio relative ai saldi nei confronti degli istituti previdenziali (Inpdap-Enpam). Risultano inoltre azzerati i debiti da regolarizzare sui pignoramenti assegnati, per un importo di quasi 400mila euro. Il ministero sottolinea anche il mancato rispetto del principio della “competenza di bilancio”, con «conseguente rilevazione di sopravvenienze passive di rilevante importo per la contabilizzazione di fatture di anni precedenti». Senza contare i «numerosi pignoramenti a seguito di decreti ingiuntivi non soddisfatti».

 

IRREGOLARITÀ CONTINUE Il lavoro dei revisori dei conti dell’Asp è stato quindi convalidato dal Mef. Che, sulla scorta di decine di verbali del Collegio sindacale, ha chiesto lumi alla Regione.
Sotto la lente d’ingrandimento sono finiti diversi contratti e affidamenti. Uno è relativo a un servizio di manutenzione «che ha reso necessario il riconoscimento del debito».
«Illegittimo» e «irregolare» sono le parola più presenti nel verbale del ministero. Rientrano in queste categorie la proroga del contratto per il servizio di supporto del 118, l’affidamento alla ditta che cura la manutenzione delle apparecchiature radiologiche, la liquidazione in favore di una dipendente «di emolumenti per lo svolgimento di funzioni superiori di primario». Ma stranezze vengono individuate pure in relazione alla tenuta delle scritture contabili (al 31 dicembre 2012), ai compensi per i membri della commissione medico-legale per l’idoneità di guida. «Criticità» che non risparmiano né «taluni contratti di leasing» né alcune proroghe di “comandi” (trasferimenti temporanei) di dipendenti.
Un inferno, appunto. Quali risposte avrà fornito la Regione?

 

Pietro Bellantoni

p.bellantoni@corrierecal.it





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto