Usura, tassi fino al 93%: sette persone indagate

LAMEZIA TERME Tassi fino al 93%: la Guardia di finanza di Lamezia Terme, ha notificato sette informazioni di garanzia nei confronti di un gruppo di persone di cui quattro indagate per…

LAMEZIA TERME Tassi fino al 93%: la Guardia di finanza di Lamezia Terme, ha notificato sette informazioni di garanzia nei confronti di un gruppo di persone di cui quattro indagate per usura e tre, che sono poi imprenditori vittime del sistema, per favoreggiamento. I tre imprenditori si trovavano in condizioni di difficoltà economica e dalle indagini è stato riscontrato che tra le movimentazioni in entrata ed uscita ve ne erano alcune sospette, proprio con le persone che successivamente sono state indagate per usura. La ricostruzione dei rapporti finanziari esistenti tra le vittime e gli usurai è stata resa particolarmente difficile non solo dalla mancata collaborazione delle vittime, ma anche perché a “copertura” delle operazioni illegali di interscambio di denaro, era stata precostituita una serie di documenti fittizi usati per dare una parvenza di legittimità legale a quelle che invece erano operazioni di finanziamento usurario. I tassi di interesse applicati variavano dal 51,58% al 93,31 annuo.

Gli imprenditori indagati per favoreggiamento, malgrado siano stati posti dagli investigatori di fronte all’evidenza dei fatti, hanno negato ostinatamente di avere accettato i prestiti a tasso usurario. I finanzieri, nel corso delle indagini, hanno analizzato, fra l’altro, i conti correnti bancari dei tre imprenditori indagati e delle rispettive ditte in difficoltà economica, riscontrando che tra le movimentazioni in entrata e in uscita ve ne erano alcune sospette proprio con le persone che successivamente sono state indagate per usura. La ricostruzione dei rapporti finanziari tra le vittime e gli usurai, secondo quanto riferito dalla guardia di finanza, è stata resa difficile, oltre che dalla mancata collaborazione delle vittime, anche dal fatto che a “copertura” delle operazioni illegali di interscambio di denaro erano stati preparati alcuni documenti rivelatisi, a conclusione delle indagini, fittizi e finalizzati soltanto a fornire una parvenza di legalita’ a operazioni che erano, in realtà, di finanziamento a tasso usurario. 







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto