Tre persone avvelenate da funghi, grave una donna

COSENZA Tre persone sono rimaste avvelenate, una delle quali in modo molto grave, dopo avere mangiato funghi. L`episodio è accaduto a Rose, nel Cosentino. I tre avvelenati, una donna di…

COSENZA Tre persone sono rimaste avvelenate, una delle quali in modo molto grave, dopo avere mangiato funghi. L`episodio è accaduto a Rose, nel Cosentino. I tre avvelenati, una donna di 45 anni, che è la più grave, il figlio di 14 ed il padre di 79, sono stati ricoverati nell`ospedale Annunziata di Cosenza. Nell`ambito delle indagini sono intervenuti due micologi dell`Azienda sanitaria, Ernesto Marra e Orlando Marsico, secondo i quali i tre avvelenati hanno consumato il fungo Amanita verna.
L`Amanita verna è un fungo mortale primaverile appartenente alla famiglia delle Amanitaceae che causa ogni anno un numero non indifferente di avvelenamenti in quanto sistematicamente confuso con il comune “prataiolo”. Infatti i raccoglitori più inesperti spesso hanno la cattiva abitudine di raccogliere i funghi recidendo il gambo: così facendo non si accorgono della volva, che in questa specie è completamente “interrata” e quindi non visibile, nonostante sia piuttosto grossa e vistosa; vedendola, si renderebbero conto che non si tratta di un innocuo e prelibato Agaricus commestibile. Per molto tempo è stata considerata una semplice variante decolorata di Amanita phalloides mentre vi sono invece vari caratteri che la distinguono da essa.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto