Immobile confiscato al clan Libri, sgomberato dopo 26 anni

REGGIO CALABRIA Tornano allo Stato due immobili appartenenti alle cosche Audino e Libri per il valore di tre milioni di euro. E dopo 26 anni anni: è il caso dell`edificio…

REGGIO CALABRIA Tornano allo Stato due immobili appartenenti alle cosche Audino e Libri per il valore di tre milioni di euro. E dopo 26 anni anni: è il caso dell`edificio di proprietà del clan Libri. Gli uomini della questura di Reggio Calabria, diretta dal questore Carmelo Casabona, nei giorni scorsi, hanno dato esecuzione a ordinanze di sgombero di due edifici della città dello Stretto. Il primo ha riguardato un magazzino di circa 130 mq, sede di una ditta per la vendita di materiale elettrico, già confiscato dal Tribunale misure di prevenzione di Reggio Calabria a carico dei fratelli Domenico Libri (deceduto), e Pasquale Libri, da anni ai vertici di una delle più potenti cosche della `ndrangheta reggina. La confisca, confermata in Corte d’appello, era divenuta definitiva nel 1987 a seguito di sentenza della Corte Suprema di Cassazione. L’immobile è stato consegnato all’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.
Il secondo sgombero ha riguardato un ampio magazzino dalla superficie di  350 mq con un piazzale antistante di 500 mq, sede di una ditta per la vendita di materiale per idraulica, confiscato dal Tribunale Misure di Prevenzione di Reggio Calabria a carico di Mario Salvatore Audino, ucciso nel dicembre del 2003 quando era al vertice dell’omonima cosca operante nel rione S.Giovannello di Reggio. La confisca era divenuta definitiva nel 2005 a seguito di sentenza della Corte Suprema di Cassazione. L’immobile, dopo essere stato acquisito è stato consegnato all`Agenzia per i beni confiscati. Il valore dei due immobili sgomberati ammonta a circa 3 milioni di euro.
L’attività dal 2008 a oggi ha portato alla restituzione allo Stato di ben 126 unità immobiliari tra negozi, garage e appartamenti, per un valore complessivo di circa 66 milioni di euro.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto