Clan Rango-Zingari, il pentito Montemurro ammesso al processo

COSENZA Sarà ascoltato il pentito Giuseppe Montemurro nel processo “Nuova famiglia” contro i presunti affiliati ai Rango-Zingari, clan che dominava il territorio soprattutto attraverso lo spaccio di droga e le…

COSENZA Sarà ascoltato il pentito Giuseppe Montemurro nel processo “Nuova famiglia” contro i presunti affiliati ai Rango-Zingari, clan che dominava il territorio soprattutto attraverso lo spaccio di droga e le estorsioni. Lo ha deciso il collegio presieduto dal giudice Enrico Di Dedda. Sul banco degli imputati, che hanno scelto il rito ordinario, ci sono Daniele Lamanna, Franco Bruzzese, Francesco Vulcano, Antonio Chianello, Alessio Chianello, Stefano Carolei, Gianluca Cinelli, Gianluca Marsico, Sharon Intrieri, Jenny Intrieri, Anna Abbruzzese e Giovanni Fiore. Secondo l’accusa, gli imputati avrebbero fatto parte del clan Rango-Zingari al cui vertice ci sarebbe Maurizio Rango.
La cosca, nel tempo, avrebbe stretto alleanze con altre due consorterie criminali attive nel Cosentino, le cosche Lanzino-Patitucci e Perna-Cicero-Musacco-Castiglia. L’associazione – sempre secondo l’inchiesta – avrebbe gestito il racket delle estorsioni imponendo il pizzo anche con la violenza. Il pm della Dda Pierpaolo Bruni ha rinunciato a sentire Vincenzo Foggetti, ha fornito i verbali dei pentiti Emma aveva chiesto di sentire i collaboratori di giustizia. Il collegio sugli altri collaboratori ha acquisito i verbali, su Montemurro – sul quale non c’era il consenso di tutte le parti – ha deciso di ascoltarlo nella prossima udienza.
Il processo è stato aggiornato al prossimo 10 gennaio.

Mirella Molinaro
m.molinaro@corrierecal.it







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto