Abusò di due donne in Comune, chiesto processo per il viceprefetto Contarino

REGGIO CALABRIA Dovrà presentarsi il prossimo 22 novembre di fronte al gup per l’udienza preliminare il viceprefetto Antonio Contarino, arrestato mesi fa con l’accusa di violenza sessuale e tentata concussione. Quando…

REGGIO CALABRIA Dovrà presentarsi il prossimo 22 novembre di fronte al gup per l’udienza preliminare il viceprefetto Antonio Contarino, arrestato mesi fa con l’accusa di violenza sessuale e tentata concussione. 
Quando l’amministrazione è stata sciolta, a Bagnara Calabra, in provincia di Reggio Calabria, era lui il capo della commissione prefettizia che avrebbe dovuto riportare il comune alla normalità amministrativa. Ma di quel ruolo il viceprefetto Antonio Contarino avrebbe approfittato per tentare di abusare di due donne che in due distinte occasioni si sono rivolte a lui per avere un sussidio.
Secondo quanto emerso dalle indagini dei carabinieri di Villa San Giovanni, nel settembre 2015, Contarino avrebbe ricevuto due donne che si erano rivolte al Comune per chiedere un sussidio per la famiglia. Dopo averle fatte accomodare nel proprio ufficio e aver ascoltato le loro richieste, nell’accompagnarle all’uscita le avrebbe palpeggiate, assicurando loro che avrebbe assecondato le loro richieste. Due episodi fotocopia, che in entrambi i casi hanno tanto scioccato le due vittime da impedire loro di reagire. 
Alle mani di Contarino su di sé ha invece reagito con uno schiaffo l’inquilina cui Contarino aveva affittato uno studio professionale. Anche in quel caso – è emerso dalle indagini – il viceprefetto avrebbe approfittato dell’appuntamento per la riscossione del canone, per tentare di palpeggiare la donna. 

a.c.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto