Delitto Casile, la requisitoria di Mollace

Il sostituto procuratore generale Francesco Mollace ha chiesto 24 anni di carcere per i rom Vito e Andrea Morelli accusati dell`omicidio dell`elettricista Giovanni Casile. Quest`ultimo era stato ferito con alcuni…

Il sostituto procuratore generale Francesco Mollace ha chiesto 24 anni di carcere per i rom Vito e Andrea Morelli accusati dell`omicidio dell`elettricista Giovanni Casile. Quest`ultimo era stato ferito con alcuni colpi di pistola il 14 giugno 2009 davanti alla chiesa di San Sperato, nella periferia di Reggio, e morì nove giorni dopo agli ospedali Riuniti.
Davanti alla Corte d`Assise d`Appello, il pg ha ricostruito l`impianto accusatorio e, soprattutto, il contesto in cui è maturato il delitto. Un contesto di una comunità rom che, grazie alle intercettazioni telefoniche, aveva involontariamente indicato agli inquirenti chi erano stati gli autori dell`omicidio per i quali il pg Mollace ha chiesto una condanna (24 anni di reclusione) più pesante rispetto a quella inflitta in primo grado (22 anni).
La requisitoria si è conclusa con la richiesta di condanna a 4 anni e 6 mesi di carcere) anche nei confronti di Massimo Berlingeri,  accusato di favoreggiamento.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto