Villa San Giovanni, “rinforzi” per gli ispettori prefettizi

REGGIO CALABRIA Non ci saranno solo i commissari prefettizi a passare al vaglio atti e delibere dell’amministrazione comunale di Villa San Giovanni. A coadiuvare la terna commissariale, per ordine del…

REGGIO CALABRIA Non ci saranno solo i commissari prefettizi a passare al vaglio atti e delibere dell’amministrazione comunale di Villa San Giovanni. A coadiuvare la terna commissariale, per ordine del Prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, saranno anche i responsabili provinciali delle Forze di Polizia, il vice questore aggiunto della Polizia di Stato Filippo Leonardo, dirigente del Commissariato di Villa San Giovanni, il capitano Giuliano Carulli, comandante della Compagnia dei carabinieri di Villa San Giovanni e il capitano Ugo Fusco, comandante della Compagnia della Guardia di finanza di Villa San Giovanni.
Dalla settimana scorsa, a Villa è al lavoro una terna prefettizia, che avrà a disposizione un periodo di tre mesi, eventualmente prorogabile per altri tre, per verificare eventuali infiltrazioni della criminalità organizzata all’interno del Comune. L’ispezione è stata disposta in seguito al coinvolgimento sia dell’ex sindaco Antonio Messina, sia del suo predecessore, Rocco La Valle, in importanti inchieste antimafia. Messina è attualmente imputato con l’accusa di aver aiutato l’avvocato Paolo Romeo, considerato dalla Dda al vertice della direzione strategica della ‘ndrangheta reggina, a velocizzare le pratiche per ottenere concessioni e autorizzazioni per la Perla dello Stretto, affare strategico per i clan della città, in cambio di una serie di assunzioni, mentre La Valle è stato di recente arrestato perché considerato l’ideatore del sistema di distribuzione delle estorsioni nel settore della raccolta e del trasporto rifiuti.

a. c.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto