Un arsenale in casa, ai domiciliari una 60enne

REGGIO CALABRIA La squadra mobile di Reggio Calabria e agenti del Commissariato di Palmi hanno arrestato, in flagranza dei reati di detenzione illegale di munizioni ed armi clandestine e di furto aggravato di…

REGGIO CALABRIA La squadra mobile di Reggio Calabria e agenti del Commissariato di Palmi hanno arrestato, in flagranza dei reati di detenzione illegale di munizioni ed armi clandestine e di furto aggravato di energia elettrica, una donna di 60 anni, residente a Sant’Eufemia d’Aspromonte, nel Reggino. 
I poliziotti, hanno compiuto 6 perquisizioni domiciliari finalizzate alla ricerca di armi, munizioni e materiale esplodente illegalmente detenuto, una delle quali presso l’abitazione della donna. Gli agenti hanno trovato in due cantine e sequestrato 2 pistole, di cui una con matricola abrasa, un revolver, una carabina con matricola abrasa, vari caricatori, di cui uno per fucile d’assalto e centinaia di munizioni di vario calibro. Tutto il materiale era detenuto illegalmente. Durante la perquisizione è stato anche richiesto l’intervento di personale dell’Enel che ha constatato che il contatore della luce installato all’interno dell’abitazione della donna era allacciato in maniera abusiva alla rete elettrica. 
A conclusione delle formalità di rito, in ottemperanza alle disposizioni impartite dall’autorità giudiziaria competente, la donna è stata ristretta in regime di detenzione domiciliare.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto