Sciabaca 2018, da Palanca ai 10 anni di Anime Nere

Dal 21 al 23 settembre a Soveria Mannelli la rassegna promossa da Rubbettino. Attesa per Sabatini, Criaco e per il reading tratto da “Tredici gol dalla bandierina”

Tre giorni di arte, letteratura, natura e scienza. È un viaggio attraverso immagini, musica e parole quello che Rubbettino editore propone per Sciabaca 2018, la terza edizione del festival di viaggi e culture mediterranee che si terrà a Soveria Mannelli dal 21 al 23 settembre.
Uno dei pezzi forti della rassegna (qui il programma completo) sarà la lectio magistralis affidata di edizione in edizione a un grande nome della cultura italiana, il linguista e lessicografo Francesco Sabatini. Il nome di Sabatini è noto al grande pubblico per due ragioni principali: la prima è che l’insigne accademico è autore, insieme a Vittorio Coletti, di uno dei più celebri dizionari della lingua italiana (Il Sabatini-Coletti, appunto) che ha visto migliaia di studenti compulsarne freneticamente le pagine in occasione dei compiti d’italiano; la seconda è che, suo malgrado, Francesco Sabatini è diventato un volto celebre della tv. La sua rubrica “Pronto soccorso linguistico” è stata infatti uno dei momenti più attesi delle passate edizioni di “Unomattina in famiglia”, il programma Rai condotto da Tiberio Timperi. Sabatini è stato inoltre l’unico non toscano a diventare Presidente dell’Accademia della Crusca, ruolo che ha ricoperto dal 2000 al 2008. A Soveria, Francesco Sabatini, terrà la sua lezione magistrale Venerdì 21 settembre alle 18,00 presso la Casa delle idee “Gerardo Marotta” (Via Leo Longanesi). Il tema della lezione sarà “Il viaggio delle parole”. L’incontro verrà introdotto da Teresa Goffredo.
A conclusione del primo giorno, poi, si terrà presso l’Officina della cultura e della creatività l’incontro dal titolo “Dall’Aspromonte al mondo, andata e ritorno. Letteratura e cinema a dieci anni da Anime nere”. Con questo evento la Casa editrice Rubbettino intende celebrare il decimo anniversario della pubblicazione di “Anime nere”, in occasione dell’annuncio della prossima uscita dell’edizione americana del libro. Al dibattito prenderanno parte Gioacchino Criaco, autore del libro e coautore della sceneggiatura del film omonimo per la regia di Francesco Munzi, il regista e sceneggiatore Mimmo Calopresti e la giornalista Maria Teresa D’Agostino. «Per un africoto, riottoso, ribelle e irredimibile – ha dichiarato Gioacchino Criaco per l’occasione – il cammino di Anime nere è stato quello che solo i sogni possono permettere. Il destino non è frutto del caso, la sua strada la segnano le azioni responsabili. Il caso non ci ha regalato nulla. Ha mutato la mia vita, e cambiato il destino letterario di molti autori calabresi. C’era buona letteratura calabrese prima di Anime Nere, ma Anime Nere ha aperto per tutti spazi prima solo sognati. E Anime Nere il film ha fatto diventare la Calabria terra di cinema, e anche se pochi ce lo riconosceranno, abbiamo fatto tanto, più per gli altri che per noi stessi. Nel decennale, dopo la pubblicazione francese e tedesca è arrivata la traduzione americana. “Camminavamo veloci”, era l’incipit di Anime Nere, che era ed è un auspicio, per noi e per gli altri».
Molti altri gli incontri in programma. Da segnalare, in particolare, la presentazione del romanzo di Ettore Castagna “Tredici gol dalla bandierina”, con un reading-spettacolo a cui, oltre all’autore, parteciperanno anche Enzo Colacino e Massimo Palanca, leggendaria ala sinistra del Catanzaro degli anni 70.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto