Catanzaro: feste nel centro storico, tra vicoli e suggestioni

Presentata la rassegna “Sarà tre volte Natale”. Il direttore artistico Pascuzzo chiama Voltarelli, Sparagna, Paci e Baricco. In programma 100 eventi

CATANZARO Un cartellone natalizio che punta su percezioni e suggestioni alla riscoperta del centro storico di Catanzaro. È dal cuore della città si dipana il filo che tra la trama e l’ordino delle radici, della storia e dei valori comuni si irradia verso le periferie per ritornare all’unità, quella più profonda che dà il senso dell’identità di una comunità. E secondo il primo cittadino del Capoluogo di Regione, nonché presidente della Provincia di Catanzaro, Sergio Abramo, il risultato più importante del lavoro di squadra che ha portato al cartellone di “Sarà tre volte Natale”, la seconda edizione della rassegna culturale che porta la firma del direttore artistico Antonio Pascuzzo, “e il fatto che siamo riusciti a fare rete: Amministrazione, associazioni, cittadini, privati, tutti assieme per voler bene alla città e ritrovare l’orgoglio di essere catanzaresi”. Del resto lo diceva proprio Pascuzzo, dando il titolo alle rassegne culturali e musicali natalizie curate appena tre anni fa per il Comune: “A farla amare comincia tu”. A suggellare la serata l’accessione delle luminarie, prima la presentazione della kermesse culturale, al cine teatro Comunale – nel cuore del centro storico – del patron Francesco Passafaro e del suo Teatro Incanto – che diventa un evento nell’evento. Si alternano sul palco gli organizzatori politici che hanno dato corpo all’iniziativa e quanti invece l’arricchiranno dei colori e della passione delle proprie esibizioni, come Peppe Voltarelli, celebre cantautore calabrese, leader del Parto delle Nuvole pesanti che si esibirà al Nuovo Supercinema il 29 dicembre. Ma anche la banda del Santissimo Salvatore di Gimigliano che accompagnerà Roy Paci, noto trombettista e cantante che terrà uno straordinario concerto nella Basilica dell’Immacolata il 26 dicembre.
Ad aprire la presentazione, però, sul palco del Teatro Comunale c’è il ‘delizioso’ coro dell’Istituto comprensivo “Pascoli-Aldisio” diretto da Giovanna Massara, e il video realizzato dall’Assessorato comunale alla Cultura, assieme alla Casa del Cinema, sulla rete museale. Sul palco anche Valentina Costa che con Jazz Noir si esibirà al Supercinema. Introdotti dalla vulcanica e appassionata Eugenia Ferraggina, a fare lo storytelling della creazione di questa manifestazione, oltre al sindaco Abramo, il vice sindaco e assessore alla Cultura, Ivan Cardamone, l’assessore alle Attività produttive Alessio Sculco e la collega delegata al Turismo, Alessandra Lobello, oltre che il presidente del consiglio comunale Marco Polimeni, il presidente della Camera di Commercio Daniele Rossi e il comandante del Comando Esercito Calabria, colonnello Giampiero Battipaglia.
«Ho sentito l’esigenza di commissionare questo video, realizzato da Davide Cosco e Nicola Carvello, per far conoscere alla città tanta bellezza, quella contenuta nella rete museale di Catanzaro – ha affermano Ivan Cardamone –. Metterle in rete e farle conoscere è diventata una necessità anche perché la cultura è il vero motore dell’economia».
Alessio Sculco ha anticipato che è «in corso di predisposizione l’allestimento mercatini di Natale su Corso Mazzini e anche in Galleria Mancuso. Cercheremo di inserire anche altre location per dare visibilità alla creatività artigiana che cerchiamo di valorizzare – spiega Sculco –. Stiamo lavorando tanto per riuscire a rilanciare il centro storico: in questo mese alcune attività hanno riaperto e altre apriranno, verranno ad investire nel centro marchi tecnologici unici al mondo, ci credono. Del resto la location dove ci troviamo è proprio l’emblema di chi ha voluto crederci, proiettando gli sforzi economici nella nostra città».
Dalla Cena in Rosso e il Concorso Ode al Morzello, in collaborazione con l’Antica Congrega Tre Colli, in calendario il 16 dicembre, al Week End al Museo, alla fine si conteranno circa cento eventi. L’assessore Lobello parla di un’altra bella iniziativa che come obiettivo ripopolare «il centro storico, ma soprattutto farlo sentire dei cittadini, vedere la bellezza della città nei vostri occhi».
Tra gli spazi protagonisti dell’animazione natalizia, infatti, anche il Pianicello che per quattro venerdì sarà vivacizzato da band itineranti e iniziative, immerso nell’isola pedonale che andrà dalla Chiesa del Monte a tutta via XX Settembre «Abbiamo fatto davvero qualcosa di bello coinvolgendo circa 30 associazioni – ha detto ancora la Lobello – ma perché il risultato ci sia c’è bisogno delle persone che se lo godano».
Un risultato centrato con la collaborazioni delle associazioni di categoria Confartigianato, Confommercio, Cicas e Confersecenti e della Camera di Commercio che ha sposato ad esempio il progetto lanciato da Pascuzzo dal titolo “Do ut jazz”, vale a dire – come ha spiegato Rossi – sarà possibile compensare gli scontrini degli acquisti effettuati nei negozi del Corso, dal 15 dicembre in poi, per acquistare biglietti all’evento che si terrà al Supercinema il 29 dicembre.
«Un merito e un riconoscimento per aver creduto nel lavoro di tanti giovani amministratori, alcuni dei quali alla loro prima esperienza, va al sindaco che ha puntato sulla logica del rinnovamento e dell’esperienza che crescere per far spiccare il volo ad una nuova classe dirigente – ha aggiunto il presidente del Consiglio comunale Polimeni -. Quando ci sono tante risorse a disposizione è facile costruire un cartellone di qualità, è quando non ci sono fondi che si capisce la capacità della buona amministrazione».
Secondo il colonnello Battaglia «Catanzaro è una città molto effervescente» ed è rimasto colpito dal calore dell’accoglienza, una collaborazione subito concretizzata nella manifestazione natalizia che vedrà l’esibizione della Banda Brigata Aosta (il 7 dicembre) e della Fanfara dei bersaglieri (il 15 dicembre).
«Avete saputo fare squadra anche con le associazioni di categoria che hanno saputo portare un importante contributo di idee per far cambiare il centro storico – dice il sindaco Abramo lanciando subito un monito ai cittadini – anche voi dovete fare la vostra parte». Come? Rinunciando ad una tappa in più al centro commerciale per spendere nel centro storico: «Se mille catanzaresi iniziassero regolarmente ad incentivare il commercio nel centro storico, la rotta inizierebbe a cambiare».
Catanzaro è la città che risponde all’impegno espresso nel cartellone del teatro Politeama che punta sulla collaborazione con i talenti locali, come il maestro Filippo Arlia, e «conquista 800 abbonamenti, che vede l’apertura due nuovi cinema e ospita anche la stagione teatrale di Lamezia Terme. Vanta mostre importanti a Musei internazionali come Marca e Complesso Monumentale San Giovanni, e ancora qualcuno si permette di dire che non c’è nulla – chiosa Abramo – Dobbiamo iniziare ad aiutare la città, prima di tutto volendole bene».
«Nelle precedenti edizioni i nomi degli artisti quasi sconosciuti ed è stata la città a rendere speciale quegli eventi. Il punto non è chi chiamiamo ad esibirsi ma cosa gli diciamo con gli occhi e il cuore accogliendoli – ha detto il direttore artistico Pascuzzo -. Quest’anno ci sarà anche spazio per la taranta, una tradizione che ci appartiene con Ambrogio Sparagna, in piazza a Capodanno, ci sarà Roy Paci che rimarrà con noi cinque giorni, oltre che Peppe Voltarelli e Micol Pacchioni. Un ringraziamento particolare va a tutta la squadra. E alla città che diventerà con i suoi vicoli e la sua anima».
E il primo appuntamento è venerdì 7 dicembre alla Chiesa del san Giovanni con la presentazione del libro di Alessandro Baricco “The Game” a cura della Ubik.
Il programma completo può essere scaricato sulla pagina del Comune di Catanzaro: www.comunecatanzaro.it.

Maria Rita Galati
redazione@corrierecal.it





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto