“Come un’anomalia”. Catanzaro ricorda De Andrè

Venerdì prossimo al Teatro comunale lo spettacolo firmato da Corea e Barillà

CATANZARO Venerdì prossimo, 11 gennaio, si compiranno i vent’anni dalla scomparsa di Fabrizio De André, avvenuta a Milano nel 1999. Tutta Italia è un pullulare di iniziative per ricordare uno dei personaggi più amati e per molti versi anche discussi dell’intera storia della canzone d’autore.
A Catanzaro l’evento sarà “Come un’anomalia. Vent’anni senza Fabrizio De André”, una produzione di Edizione Straordinaria/Compagnia del Teatro di MU, realizzata con il contributo dell’Associazione culturale Luci della Città. Lo spettacolo teatrale musicale, che andrà in scena al cinema teatro Comunale con inizio alle 20:30, celebra il cantautore genovese ripercorrendone la discografia attraverso i brani che maggiormente racchiudono le tematiche sociali che da sempre la contraddistinguono. Le canzoni, affidate a una band di musicisti di consolidata esperienza che ne hanno curato gli arrangiamenti in taluni casi davvero sorprendenti, diventano in “Come un’anomalia” storia raccontata attraverso il trait d’union di testi recitati da attori della Compagnia del Teatro di MU.
«Non è la prima volta un nostro spettacolo trae spunto dall’opera di De André – spiegano gli autori, Salvatore Emilio Corea e Marcello Barillà – ma in questo caso “Faber” ne è il protagonista indiscusso. Abbiamo voluto non solo ricordarlo, com’era giusto che fosse, ma soprattutto metterne in luce l’attualità. Perché è questo ciò che rimane di un artista, quando è stato un grande artista: la sua capacità di parlare non solo ai suoi contemporanei ma anche a chi viene dopo. Da qui la scelta dei brani musicali ma anche dei testi drammatizzati, che rendono omogeneo l’intero spettacolo. Un lavoro – aggiungono Corea e Barillà – che abbiamo voluto originale anche nelle soluzioni musicali che infatti, pur nel rispetto delle linee melodiche primigenie, vanno oltre la pura e semplice citazione».
Il cast di “Come un’anomalia” appare decisamente nutrito. A parte le voci di Salvatore Emilio Corea (che cura anche la regia) e Marcello Barillà (quest’ultimo anche alla chitarra), vi fanno parte Alessandro Ansani (piano, tastiere e “Fender Rhodes”), Christian Buffa (basso e contrabbasso), Massimiliano Rogato (chitarre) ed Emanuele Russo (batteria e percussioni). Due gli special guest nella parte musicale: Boto Cissokho, “Griot” senegalese, con la sua Kora (strumento tradizionale della cultura Mandinka) e Maria Carmen Mendolia, la giovane cantante reduce dalla vittoria al primo premio del Festival della Canzone Italiana di New York, prestigioso concorso canoro organizzato dall’Associazione Culturale Italiana di New York. Infine, gli attori della compagnia del Teatro di MU: saranno in scena Claudia Olivadese, Emanuela Gemelli e Gianpaolo Negro.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto