“Vetri d’anima” della poetessa La Rosa tra premi e presentazioni d’eccezione

Il volume, pubblicato da Luigi Pellegrini Editore, è stato presentato presso la IV Municipalità di Napoli nella Biblioteca Civica “Giulio Andreoli”. L’opera è stata già insignita del Premio Calliope per la poesia XXL edizione Galarte 2019 e del Premio speciale per la critica all’interno del Premio nazionale e internazionale Club della Poesia

COSENZA Il volume di poesie “Vetri d’anima” della poetessa cosentina Anna Francesca La Rosa, pubblicato da Luigi Pellegrini Editore, è stato presentato venerdì 31 maggio presso la IV Municipalità di Napoli nella Biblioteca Civica “Giulio Andreoli”. Hanno discusso del volume insieme all’autrice, Giampiero Perrella presidente della sopracitata municipalità partenopea, Gianfranco Anceschi dirigente medico dell’ospedale Cardarelli, lo scrittore Maurizio Pagano ed il giornalista Edoardo Maruca. L’opera, già insignita del Premio Calliope per la poesia XXL edizione Galarte 2019 e del Premio speciale per la critica all’interno del Premio nazionale e internazionale Club della Poesia giunto alla sua undicesima edizione, sta raccogliendo consensi e visibilità. I versi di Anna Francesca La Rosa, si può leggere nella premessa del volume firmata da Antonietta Cozza, contengono: “Emozioni. Intense. Potenti. Totali. Quelle che graffiano l’anima come “schegge di vetro”e la fanno sanguinare. Ed è proprio per questo che i versi sono palpitanti e pulsanti. Perché hanno dentro l’amore nelle sue declinazioni e cromatismi più diversi, quello di figlia, di madre, di donna. È dunque una catarsi poetica quella di Anna Francesca La Rosa, coraggiosa e profonda, totalizzante. Perché denudarsi, attraverso versi che mostrano l’anima tutta, è un gesto immenso. È un grido, nel silenzio assordante delle nostre vite, per esserci e strapparsi di dosso il velo ingombrante dell’ipocrisia attraverso la parola che urla le corde dell’anima”. “Vetri d’anima” è stato anche oggetto di una performance teatrale, nel corso di uno dei vernissage della stessa raccolta, prendendo forma grazie all’interpretazione dal gruppo teatrale iBaki, diretto da Imma Guarasci, con le musiche di Claudia Falcone. Tuttavia, l’impegno artistico di Anna Francesca La Rosa si cala pure nel sociale. L’autrice, infatti, è stata tutor di un laboratorio di scrittura terapeutica ideato dall’associazione “Oncorosa” rivolto alle pazienti dell’Unità Operativa Complessa di Oncologia Medica a Cosenza, i cui lavori verranno presto pubblicati.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto