A Carmine Abate il “Premio letterario città di Amantea 2019”

“Le rughe del sorriso”, edito da Mondadori è il libro per il quale lo scrittore di origini calabresi verrà premiato. Tra gli ospiti anche Francesco Socievole, neo Presidente della Commissione del Premio figura di spicco del Rotary International.

AMANTEA Sabato 24, alle ore 21,  nel monumentale scenario del convento di San Bernardino da Siena, i cittadini della suggestiva località marina del basso tirreno cosentino, vivranno uno dei momenti magici della propria  storia con la cerimonia di consegna del prestigioso ed ambito “Premio letterario città di Amantea 2019”, assegnato quest’anno a Carmine Abate, uno dei più autorevoli, bizzarri e fantasiosi scrittori della Calabria contemporanea che cambia, per l’opera “Le rughe del sorriso”, edito da Mondadori. Non è un caso che il talentuoso romanziere, e non solo, di Carfizzi torna ad Amantea per bissare il Premio vinto già nel 2013 e per riprendersi il resto degli applausi incassati con “La collina del vento”, alla terza edizione. Un appuntamento istituzionalizzato che fino ieri ha conosciuto i suoi eloquenti nove successi consecutivi grazie alla collaudata e caparbia intelligenza organizzativa dello scrittore Salvatore Sciandra che sabato sera passerà, pubblicamente, il testimone a Francesco Socievole, neo Presidente della Commissione del Premio, autentica, prestigiosa ed eccellente figura del Rotary International. Ad ereditare il Premio, che godrà sempre e comunque del patrocinio ufficiale del Comune di Amantea, è stato proprio il Rotary Club di Amantea, oggi presieduto da Francesco Iorio Gnisci e che ha nel past Governor del Distretto 2100, Francesco Socievole, la massima rilevanza internazionale dell’Associazione fondata da Paul Harris Fellow. Quello di sabato, al quale interverranno autorità istituzionali, politiche, associative e del mondo della cultura calabrese, oltre ad una notevole presenza delle autorità rotariane distrettuali con il Governatore Pasquale Verre ed il Governatore 2021/2022 Fernando Amendola, sarà un evento di estrema importanza non soltanto per Rotary, Rotaract e Interact di Amantea e la città tutta. In occasione del nuovo riconoscimento a Carmine Abate e guardando alla ricorrenza del decimo anniversario, in programma per il 2020, il Presidente del Premio anticiperà, motivandola, una interessante  “novità” per l’edizione del prossimo anno, fermo restando il fatto che l’evento aspirerà a meritarsi un suo livello “distrettuale” e nell’ambito di una più che legittima ambizione di renderlo più esaltante e di più forte attenzione popolare. «Ringrazio Salvatore Sciandra – ha dichiarato il Presidente Francesco Socievole alla vigilia dell’evento letterario 2019 – per aver permesso al Premio città di  Amantea di mantenere alto il prestigio, la dignità e la caratura dell’iniziativa e sono certo che il contenuto organizzativo dell’idea continuerà a garantire ed offrire ad Amantea e dintorni il fascino di nuovi e più importanti percorsi socio culturali. Al Rotary, da oggi, il non facile compito di alimentare l’eccellenza del Premio mediante nuovi e più stimolanti contributi tutti volti a far si che la nostra comunità si possa fregiare del sostegno del Rotary più avanzato, dei riflessi di una Associazione che porta sempre nuova luce al mondo e non soltanto al pianeta che soffre e che vive quotidianamente il dramma della miseria, della solitudine e spesso anche dell’abbandono».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto