Il presepe di sabbia addolcisce il Natale del Capoluogo

Inaugurato a Catanzaro dal sindaco Abramo lo storico appuntamento natalizio. Sarà visitabile fino al 7 gennaio: «Ci aspettiamo un grande afflusso di pubblico»

di Maria Rita Galati
CATANZARO Duecento tonnellate di sabbia modellata, 500 metri quadrati di esposizione al coperto con sculture ed ambientazioni curate nei dettagli da 7 artisti di fama internazionale provenienti da Russia, Ucraina, Spagna e Canada. Questi i numeri del Presepe di Sabbia – Città di Catanzaro, organizzato dall’Associazione Cala-3 con il patrocinio dell’amministrazione comunale del capoluogo (assessorato al Turismo e allo Spettacolo – Presidenza del Consiglio) e dell’Arcidiocesi Metropolitana di Catanzaro-Squillace, realizzato nel cuore del Capoluogo di regione, che potrà essere visitato da domenica 1 dicembre fino al 7 di gennaio. Da Stalettì, dove lo scorso anno ha registrato oltre 12 mila visite, a Catanzaro l’ensemble presepiale rappresenta la manifestazione di punta degli eventi natalizi del cartellone “Sarà tre volte Natale”.
Il presepe è arricchito anche da elementi del territorio con la riproduzione di monumenti e luoghi simbolo di tutte le province calabresi: dal Cavatore, simbolo della città ospitante Catanzaro, al Castello Svevo di Cosenza, dal Castello Aragonese e dal suggestivo scorcio di Capo Colonna per Crotone, alla Cattedrale di Stilo per Reggio Calabria e alla Chiesetta di Piedigrotta per Vibo Valentia. Degno contorno per quello che sarà ancora una volta il cuore dell’esposizione: la Natività e le Sue scene con anche i Magi ed il tradizionale spaccato di civiltà contadina del passato.
Territorio, identità, fede, cultura e spettacolo, insomma, si fondono nella magia del Natale Al taglio del nastro, il sindaco e presidente della Provincia di Catanzaro Sergio Abramo, il vice sindaco Ivan Cardamone, la delegata al Turismo Alessandra Lobello, i colleghi di Giunta Danilo Russo e Nuccia Carrozza, ma anche il presidente del consiglio comunale Marco Polimeni, il consigliere provinciale e comunale Giuseppe Pisano.
I CIS CHE POSSONO AIUTARE IL CENTRO STORICO «Da queste manifestazioni ci aspettiamo una grande affluenza da tutta la provincia – ha affermato il sindaco Abramo -. Ogni fine settimana, ci saranno anche artisti di rilievo internazionale che abbiamo selezionato tramite social, selezionati per la loro bravura». Insomma, in centro c’è un grande movimento. «Anche per quanto riguarda il Bar Imperiale sono state avviate le trattative con gli imprenditori che intendono rilevarne l’attività – dice ancora Abramo -. Per fare il salto di qualità servono sicuramente i parcheggi, siamo ancora in attesa dei finanziamenti da parte della Regione. La parte dei Contratti istituzionali di sviluppo che interessa proprio il centro storico sarà importantissima. E sarà anche molto veloce: questa settimana incontreremo l’amministratore delegato di InvItalia, il confermato Arcuri, che sta valutando già i progetti e se andranno bene chiederanno già al Cipe di fare la delibera anche perché siamo la prima Provincia che ha presentato i Cis. Dopo la delibera del Cipe partirebbe già la progettazione fatta da Invitalia e quindi le gare d’appalto. Questi progetti andranno a completare il quadro di progettazione delineato con Agenda urbana, coperta dai fondi della Regione».
«Mi auguro – dice ancora il primo cittadino – davvero di riprendere presto il centro storico, ci tengo molto. Ma dobbiamo un sforzo come cittadini: si può andare sia al Centro commerciale sia acquistare nel Centro storico, le attività commerciali qui soffrono molto. Noi abbiamo intenzione di sostenerli, di riconvertirli dove è possibile, portando marchi nuovi e diversi però per fare questo dovremmo anche avere opportunità di partecipare ai bandi che prevedano il sostegno alle attività commerciali e quindi per potersi rinnovare, è dai progetti Urban che non esistono bandi per le attività commerciali. In questo – ha concluso Abramo – ha latitato anche la Regione: piuttosto che investire in logistica e mobilità nei centri storici era meglio investire proprio nel sostegno al commercio».
CURA NEI PARTICOLARI E TANTA FATICA La sabbia plasmata come un’opera d’arte. C’è talmente tanta cura nei particolari che viene voglia di toccare quelle pecorelle che trasmettono l’idea di morbidezza, oppure il gatto che corteggia i pesci nelle cassette piene, o le barchette in prospettiva. Sergi Ramirez (Spagna), Roma Shurubkinas (Ucraina), Oscar Rodriguez (Spagna), Guy Oliver (Canada), Montserrat Cuesta (Spagna), Anna Sinues (Spagna), Iemelianenko Vlacheslav (Ucraina): questi i nomi degli artisti che hanno creato la magia di sabbia.
«Vederlo finito sembra che sia una cosa facile, ma c’è un enorme lavoro dietro. Il tutto è stato realizzato in dieci giorni di lavorazione, due giorni per la compattazione iniziale e poi altri tre giorni per l’allestimento. Quest’anno sull’esperienza della passata edizione dei Stalettì e trovato l’accordo con il Comune di Catanzaro, è stata mia volontà portare un prodotto di qualità ancora superiore e molto più grande – ha dichiarato Joe Calabretta responsabile associazione Cala3 – L’idea è stata quella di rappresentare tutto il territorio calabrese. Sono infatti rappresentate tutte le province. Si è dovuto scegliere alcuni dei simboli, perché in fatto artistico la Calabria dà tanto. Abbiamo avuto la conferma di tre artisti dello scorso anno e se ne sono aggiunti altri che fanno sempre della squadra di “Arenas Possibles” capitanata da Ramirez. È iniziata alla grande la terza edizione di “Sarà tre volte Natale”, che di anno in anno sta crescendo sempre di più».
«L’intenzione è quella di proiettare Catanzaro oltre i confini cittadini e regionali – ha aggiunto l’assessore Alessandra Lobello -. Questa sera sono già in tanti i catanzaresi entusiasti che aspettano di visitare il presepe ma anche di vivere corso Mazzini e il centro storico. Stiamo ricevendo grande riscontro, con tante richieste di visita da parte delle scuole. “Sarà tre volte Natale” non è solo presepe, ma ci rincontreremo tutti i sabati e le domeniche sull’isola pedonale, con tanta animazione per grandi e piccoli e per far vivere a tutti la magia del Natale. Il tutto aspettando la notte di San Silvestro che si terrà sempre nel centro storico e per cui, oltre ai Sud Sound System stiamo aspettando di completare il programma. Prossima settimana, forse martedì, conferenza stampa di presentazione degli eventi natalizi». (redazione@corrierecal.it)







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto