L’Archeologico di Reggio apre il 2020 con il botto

Record di visitatori per la prima settimana di ingressi al museo. Staccati 6.100 biglietti

REGGIO CALABRIA Il nuovo anno è iniziato, al Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria, con lo sguardo rivolto “in alto”, per la qualità degli eventi organizzati in collaborazione con i soggetti attivi nel territorio per la valorizzazione del patrimonio culturale calabrese e per i numeri dei visitatori.
In questa prima settimana di gennaio (da mercoledì 1 a martedì 7), infatti, il Museo ha registrato quasi 6.100 ingressi. Record di visitatori per l’ingresso gratuito, domenica 5 gennaio 2020, con la promozione del Ministero “Domenica al Museo”. Ben 3105 hanno scelto il museo reggino Il Museo archeologico di Reggio si conferma, dunque, un luogo strategico in Calabria, dove poter vivere tante eccezionali esperienze culturali e dove la memoria condivisa respira di vita come preziosa risorsa per costruire un futuro comune di pace e di civiltà.
I numeri del 2019 premiano il progetto culturale e il programma di valorizzazione messi a punto dal direttore Carmelo Malacrino. E anche l’impegno di tutto lo staff museale per un’offerta al pubblico il piu’ possibile dinamica e inclusiva. I visitatori del Museo, nell’anno appena concluso, sono stati 227.021, di cui 16.380 gli stranieri. I minori di 18 anni sono stati 76.660, con una percentuale di quasi il 33 per cento sul totale di ingressi. Il programma degli eventi per le festività natalizie al Museo si chiuderà domenica 12 gennaio, con l’ormai tradizionale concerto della Banda della Città Metropolitana di Reggio Calabria, istituita dalla Reale Accademia Filarmonica di Gerace.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto