“Come una madre”, in onda da domenica la miniserie ambientata anche in Calabria

Tropea, Parghelia, Pizzo, Briatico, Monasterace, Gerace, Pentadattilo queste le location in Calabria della serie “Come una madre”, girate quest’estate

come una madre

ROMA Domenica 2 febbraio, su Rai1, in prima serata, andrà in onda la prima puntata della seria “Come una madre”. La miniserie, diretta da Andrea Porporati, è prodotta da 11 Marzo Film, Rai Fiction e sostenuta da Calabria Film Commission. La protagonista è Angela (interpretata da Vanessa Incontrada), una donna coraggiosa che cercherà di ritrovare se stessa dopo la morte del figlio e si ritroverà suo malgrado coinvolta in una vicenda di omicidio. Un po’ road movie e un po’ fiaba nera, La fiction in tre puntate annovera nel cast, oltre a Vanessa Incontrada, Giuseppe Zeno, Sebastiano Somma, Marco Cocci, Ivan Franek, Tancredi Testa, Crystal Deglaudi, Fabrizio Contri, Katia Ricciarelli, Ninni Bruschetta e Luigi Diberti. Tropea, Parghelia, Pizzo, Briatico, Monasterace, Gerace, Pentadattilo queste le location in Calabria della serie “Come una madre”, girate quest’estate. «Proprio qui in Calabria – ha spiegato il regista Porporati- si concluderà la fuga di Angela. Qui incontrerà il misterioso Kim, l’uomo che la madre dei bambini aspettava, Angela troverà la strada per metterli in salvo». Come una madre è una miniserie drammatica che mescola il genere thriller al road movie e preannunciano una trama intricata in cui la protagonista è Angela Graziani (Vanessa Incontrada), una donna che si porta dentro il dolore incancellabile della morte del figlio. Dopo l’incidente mortale, i traumi conseguenti alla tragedia e la decisione di separarsi dal marito Lino (Simone Montedoro), La protagonista Angela si troverà coinvolta in una pericolosa vicenda poiché Elena verrà uccisa. La Graziani deciderà di salvare i figli della vittima dalla mano degli sconosciuti assassini che cercheranno di eliminare anche i due bambini. Mentre la polizia sospetterà di Angela, quest’ultima si darà alla fuga sia dalle autorità che la credono colpevole sia dagli assassini di Elena che vogliono portare a termine il lavoro.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto