La società post Covid nel libro di Kostner

Il giornalista affronta il tema delicato della fase 2 della pandemia in un istant book. Edito dalla Pellegrini raccoglie i pensieri di intellettuali, professionisti ed esponenti del mondo economico e scientifico calabrese

COSENZA “La borsa o la vita? Ripensare la società dopo il covid-19”. È il titolo dell’originale instant book, dedicato alla fase 2 dell’emergenza coronavirus, con il quale la casa editrice “Pellegrini” si propone di contribuire al dibattito sul momento forse più difficile della storia repubblicana. Il volume, ideato e curato dal giornalista Francesco Kostner, affronta con il contributo di docenti universitari, esperti, studiosi le numerose problematiche afferenti a diversi ambiti e discipline con cui, nei prossimi mesi, e con ogni probabilità per un periodo non breve, il nostro Paese sarà chiamato a misurarsi.
Di grande interesse gli interrogativi ai quali il libro prova a dare una risposta. Cosa significa questa emergenza? Come e quanto ha influito e continuerà ad incidere nella quotidianità degli italiani e dei calabresi? Quali cambiamenti profondi, di carattere sociologico, psicologico, organizzativo, economico, socio-sanitario, culturale, sono intervenuti e caratterizzeranno in futuro la nostra vita? Quali insegnamenti abbiamo tratto da questa difficilissima esperienza e in che modo sarà possibile affrontare la “nuova vita” che ci attende? Quali opportunità l’esperienza del Covid-19 offre, non solo ai decisori pubblici, ma ai cittadini italiani, per guardare al periodo che ci attende con fiducia e consapevolezza, contribuendo a creare le condizioni di una nuova fase di crescita e sviluppo economico, sociale, culturale e civile?
Domande alle quali rispondono i docenti dell’Università della Calabria Sebastiano Andò, Riccardo Barberi, Francesco Calimeri, Mimmo Cersosimo, Antonello Costabile, Maria Francesca D’Agostino, Giuseppe De Bartolo, Guerino D’Ignazio, Massimo Fragola, Francesco Garritano, Gianluigi Greco, Paolo Jedlowski, Aldo Marzullo, Alessandro Mazzitelli, Salvatore Muleo, Roberto Musmanno, Nuccio Ordine, Giap Parini, Francesco Raniolo, Sabatino Romano, Domenico Talia, Antonio Volpentesta; i bioingegneri del Politecnico di Milano Elena De Momi e dell’Università “Magna Grecia” di Catanzaro Maria Francesca Spadea e Paolo Faffino; l’ingegnere informatico dell’Università Politecnica delle Marche Sara Moccia; il docente di Business Analytics all’Università del Salento Gianpaolo Ghiani; il sociologo e docente di Comunicazione e giornalismo all’Università di Messina Francesco Pira; la sociologa dell’Università di Catanzaro Tiziana Iaquinta; l’imprenditore Antonino De Masi; il giornalista Massimo Alberizzi; il presidente dell’Ordine dei medici di Cosenza Eugenio Corcioni; l’imprenditore turistico Vittorio Caminiti; il presidente regionale e componente del consiglio nazionale Aiop Enzo Paolini; il comunicatore scientifico Pietro Greco; il presidente della Camera penale di Roma Cesare Placanica; la psicologa Alessandra Paviglianiti e la psicoterapeuta e sessuologa Beatrice Sabatelli.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto