«Da latitante Vallanzasca andò a vedere la finale di Coppa Davis»

Il racconto nel libro del giornalista Mario Campanella. “Terra Rossa”, in uscita a dicembre, descriva in esclusiva il viaggio del bel Renè in Cile nel 1976

COSENZA Uscirà a dicembre “Terra Rossa”, il decimo libro del giornalista Mario Campanella che racconta in esclusiva il viaggio in Cile nel 1976 di Renato Vallanzasca, allora il latitante più ricercato d’Italia. Il libro nasce da una serie di interviste che Campanella fece in carcere a Voghera al bel Renè.
«Vallanzasca si recò in Cile per trattare con il regime di Pinochet il suo esilio in cambio dei soldi della banda Vallanzasca – dice Campanella – sfacciato com’era volle andare a vedere la finale di coppa Davis tra Cile e Italia».
Mentre tutto il Paese lo cercava, lui era in tribuna a Santiago del Cile.
Il libro fa un’analogia tra il bandito ed Adriano Panatta, protagonista assoluto di quella finale. Entrambi nativi del 1950, bellissimi, rappresentavano da angolature diverse il prototipo della seduzione maschile. L’accordo con i cileni non si fece e il criminale milanese rientro in Italia per chiudere la vicenda del sequestro di Emanuela Trapani, un anno prima di essere catturato





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto