A Brunori il “Nastro d’argento” per la migliore colonna sonora. «Fa strano riceverlo proprio oggi»

Il cantautore calabrese si aggiudica lo storico e prestigioso premio per le musiche prestate al film “Odio l’estate” di Aldo, Giovanni e Giacomo, e ricorda il maestro Ennio Morricone proprio nel giorno della scomparsa

ROMA «Ricevere il Nastro d’Argento proprio oggi fa strano. Aggiungere altro suonerebbe retorico». Con queste parole, Dario Brunori celebra la vittoria del “Nastro d’Aergento”, storico e prestigioso premio del Sindacato Nazionale Giornalisti e Cinematografi italiani, per la migliore colonna sonora proprio nel giorno della scomparsa del maestro Ennio Morricone. «Ringrazio la produzione di “Odio l’estate”, Aldo, Giovanni e Giacomo e in particolare Massimo Venier – continua Brunori – che è riuscito a tirar fuori una commedia delicata e divertente nonostante le mie musiche notoriamente deprimenti. Ci tengo a condividere questo nuovo importante traguardo con i miei collaboratori di sempre, artisti ma soprattutto amici preziosi».
Brunori aveva ricevuto due nomination nel concorso, Oltre che per la miglior colonna sonora, anche per la migliore canzone originale. Nei giorni scorsi aveva già festeggiato la vittoria del premio Tenco per il “miglior album in assoluto”. Oggi però, questo premio ha un valore in più.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto