Berlinguer, Friedman, Piano e Veltroni: ecco i finalisti per il Premio Caccuri

La nona edizione della manifestazione si terrà dal 19 al 24 settembre nel borgo medioevale della provincia di Crotone

CROTONE Bianca Berlinguer con Storia di Marcella che fu Marcello (La Nave di Teseo), Alan Friedman con Questa non è l’Italia (Newton Compton), Renzo e Carlo Piano con Atlantide. Viaggio alla ricerca della bellezza (Feltrinelli) e Walter Veltroni con Odiare l’odio (Rizzoli) sono i quattro finalisti dell’edizione 2020 del Premio letterario Caccuri dedicato alla saggistica. La manifestazione, giunta alla nona edizione, si terrà eccezionalmente dal 19 al 24 settembre nel borgo medioevale della provincia di Crotone.
I quattro saggi, selezionati da un comitato scientifico presieduto dallo storico Giordano Bruno Guerri, saranno votati da una giuria popolare e da una nazionale: in totale 110 giurati (30 nazionali e 80 accademici). Il vincitore si aggiudicherà la ‘Torre d’Argento – Premio Bper” forgiata dal maestro orafo Michele Affidato. «Questa edizione del premio è una vera e propria sfida, una scelta di resistenza culturale di fronte alle avversità e all’imprevedibilità del presente e del futuro. Si riparte dalla cultura e dal territorio, fondamentali risorse del Paese» scrive l’Accademia dei Caccuriani, l’associazione culturale no profit che da circa dieci anni organizza il premio. Nel palmares dei vincitori delle precedenti edizioni spiccano i nomi di Pino Aprile, Roberto Napoletano, Barbara Serra, Claudio Martelli, Gianluigi Nuzzi, Antonio Padellaro, Nicola Gratteri e Carlo Cottarelli.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto