Musei (e) Pubblici, al Marca un nuovo progetto di “educazione” museale

Il progetto, finanziato dalla Regione Calabria, vede la partnership di varie realtà del territorio operanti nel settore culturale e assistenziale. I laboratori, condotti da operatrici specializzate nel mese di dicembre 2020, si svolgeranno in due fasi

CATANZARO Giovedì 8 ottobre si terrà presso la sala panoramica del museo Marca la presentazione del progetto di educazione museale Musei (e) Pubblici. Verso una rivoluzione inclusiva dei musei come spazi relazionali, a cura dell’Associazione culturale DI.CO. servizi museali. Il progetto, finanziato dalla Regione Calabria grazie all’Avviso Pubblico per la selezione e il finanziamento di interventi per la valorizzazione del Sistema dei Beni Culturali e per la qualificazione e il rafforzamento dell’attuale offerta culturale presente in Calabria, vede la partnership di varie realtà del territorio operanti nel settore culturale e assistenziale: l’impresa GOCCE D’ARTE, l’associazione culturale Aleph Arte, il consorzio Domicare e l’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione I.RI.FO.R. In quest’occasione verrà presentata la modalità attuativa del progetto che si svolgerà in diverse istituzioni museali di Catanzaro. Presso il Marca, Museo delle Arti di Catanzaro, il programma del progetto sarà incentrato sulle opere della collezione permanente e sulle mostre di arte contemporanea in programmazione per l’anno 2020-2021; presso il Musmi Museo Storico Militare sarà teso a incrementare la conoscenza della storia che va dal periodo napoleonico fino alla seconda guerra mondiale; infine presso il Marca Open – Parco Internazionale delle Sculture, si andranno a trattare le più recenti forme di arte pubblica, le sculture di artisti internazionali installate permanentemente nel Parco della Biodiversità Mediterranea, entrate a far parte del patrimonio cittadino, estendendo il campo di azione anche al contesto naturalistico in cui queste sono collocate.

PROGETTO E LABORATORI I laboratori, condotti da operatrici specializzate nel mese di dicembre 2020, si svolgeranno in due fasi: una prima costituita dalla visita didattica a cui seguirà il laboratorio didattico incentrato su quanto osservato durante la visita. Queste prime due fasi si concluderanno con una presentazione finale e la pubblicazione di un catalogo, parte del quale illustrerà i servizi educativi prestati da DI.CO. dal 2014. Il progetto, oltre a questa fase laboratoriale, propone un programma di incontri, presentazioni, giornate di studi e formazione in presenza di relatori esperti nel campo dell’educazione museale e dell’accessibilità alla cultura, incentrate sul valore educativo e inclusivo del patrimonio culturale e del museo con l’obiettivo di trattare tematiche che emergono oggi con sempre maggiore potenza, come l’accessibilità, l’inclusione, la partecipazione, la tutela attiva e la responsabilità sociale per una conoscenza più aperta ed estesa del patrimonio naturalistico e culturale.
Uno dei principali obiettivi del progetto è infatti quello di rendere totalmente accessibili e inclusivi i luoghi della cultura e coinvolgere indistintamente tutti i target di pubblico, in tal senso la tipologia di offerta didattica proposta sarà più estesa e diversificata. Particolare attenzione sarà rivolta a quelle fasce d’utenza afferenti alla sfera della disabilità, persone diversamente abili e anziani, solitamente impossibilitati a fruire in completa autonomia dei luoghi della cultura. A questo proposito è prevista la realizzazione di pannellistica esplicativa corredata di mappe tattili e audiovisivi che andrà ad affiancare le opere d’arte presenti nei musei al fine di coadiuvare le utenze affette da disabilità sensoriali.

PROGRAMMA Il progetto prevede inoltre, nel mese di aprile 2021, la presenza di un’artista, in residenza al Marca Open, invitato a coinvolgere sia i pubblici coinvolti nel progetto, sia le comunità locali secondo dinamiche relazionali e partecipative, la cui documentazione sarà presentata al termine del progetto presso il Marca di Catanzaro. In questa prospettiva la rinnovata nozione di pubblico, di visitatore e fruitore, così come il ruolo dell’artista e dello spazio, ora legato alla socialità e alla partecipazione, troveranno nuova voce all’interno del progetto attraverso l’arte, avvalorando ulteriormente la funzione educativa che l’arte contemporanea ricerca e persegue quale agente di trasformazione sociale e che il progetto nella sua interezza mira a far emergere.
A conclusione del progetto saranno editi tre cataloghi, oltre alla pubblicazione relativa all’offerta educativa svolta, saranno pubblicati gli atti degli interventi delle giornate studio e, infine, un terzo catalogo sarà dedicato alla residenza d’artista.
Tutte le attività verranno svolte in piena sicurezza e nel rispetto delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19.
La conferenza si svolgerà presso la sala panoramica del museo Marca Museo delle Arti di Catanzaro, via A. Turco 63, 88100 Catanzaro, giovedì 8 ottobre alle ore 18.00 durante la quale interverranno Rossella Talotta, Presidente dell’associazione, Rocco Guglielmo, Direttore artistico del Marca e Gregorio De Vinci, Direttore del Musmi. Si comunica che per la conferenza, a causa delle regole anti Covid-19, sarà obbligatorio presentarsi muniti di mascherina, sarà, inoltre previsto un numero limitato di massimo venti partecipanti, per questo motivo si prega di comunicare la propria presenza inviando una mail a museiepubblici@gmail.com.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto