Il maestro Filippo Arlia valorizzerà le opere inedite di Francesco Cilea

Il giovane direttore calabrese si occuperà della catalogazione e della valutazione dei manoscritti, degli spartiti, delle partiture e delle bozze costituenti il materiale a suo tempo donato alla città di Palmi dal maestro Cilea

PALMI Un compito tanto ambizioso quanto prestigioso per il maestro Filippo Arlia, il più giovane direttore di Conservatorio ed uno dei più giovani ed affermati Direttori d’Orchestra italiani.
È stato affidato a lui il compito di valorizzare le opere inedite del compositore calabrese, Francesco Cilea. Il maestro Filippo Arlia si occuperà in particolare, grazie anche all’aiuto di Raffaele Cacciola (titolare della casa editrice ESPM Musica), della catalogazione e della valutazione dei manoscritti, degli spartiti, delle partiture e delle bozze costituenti il materiale a suo tempo donato alla città di Palmi dal maestro Cilea e custodito presso la Casa della Cultura “Leonida Repaci”.
«Francesco Cilea – ha detto il maestro Arlia – è stato un grandissimo compositore, interpretato da tenori come Enrico Caruso, primo interprete del Lirico di Milano, fino a Pavarotti con l’Arlesiana. È una grande emozione poter valorizzare e divulgare il suo patrimonio musicale ancora inedito». La valorizzazione delle opere di Cilea rientra nel progetto culturale “La Città di Palmi e la Musica – una nuova cultura integrata”, inserito nella delibera approvata dalla Giunta comunale di Palmi lo scorso 11 novembre.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto