X Factor 2020, l’artista calabrese N.a.i.p. vola in finale

Il cantante lametino Michelangelo Mercuri regala altre due grandi performance (“La canzone mononota” di Elio e le Storie Tese e “Milano circonvallazione esterna” degli Afterhours) conquistando la finalissima della prossima settimana

Naip

MILANO Da Lamezia Terme a Bologna, poi la lunga cavalcata ad X Factor 2020, fino alla finalissima del prossimo 10 dicembre. Quello di N.a.i.p. (Nessun Artista in Particolare), pseudonimo del lametino Michelangelo Mercuri, è stato un percorso di grande successo, arricchito da performance sorprendenti e fuori dal comune e che fin da subito hanno stupito i giudici del talent di Sky.
Da “Attenti al loop”, alle cover di “Amandoti” e “Bla Bla Bla”, il numero totale degli streaming sulle varie piattaforme musicali ha già ampiamente superato il milione, certificando (nonostante anche molte critiche) la bontà della scelta di sostenere il suo potenziale artistico, creativo e musicale.

LA SEMIFINALE A portare in finale il lametino N.a.i.p. sono state poi le due esibizioni andate in scena nella semifinale di ieri sera, a cominciare dal duetto con Elio e l’interpretazione de “La canzone monotona”, uno dei brani simbolo del dissacrante gruppo Elio e le Storie Tese portato a Sanremo nel 2013.
Poi la sfida più coraggiosa ovvero quella di portare sul palco di X Factor la reinterpretazione di “Milano circonvallazione esterna”, brano degli Afterhours e del leader Manuel Agnelli, proprio uno dei giudici del talent di Sky. Una scelta vincente quella di N.a.i.p. che ha raccolto lo stupore e i complimenti dello storico frontman degli Afterhours.
Per il lametino Michelangelo Mercuri, ora, la sfida più importante della sua carriera: sorprendere (come ha fatto finora) ma alzando ancor di più il livello artistico e creativo delle esibizioni e portare a casa l’edizione 2020 di X Factor.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto