I sapori calabri dalla Russia all’India

Luigi Ferraro, nato a Cassano allo Jonio, ma da anni è ormai “cittadino del mondo”, in quanto vive e lavora dove il suo lavoro “lo porta”. La Regione Calabria lo…

Luigi Ferraro, nato a Cassano allo Jonio, ma da anni è ormai “cittadino del mondo”, in quanto vive e lavora dove il suo lavoro “lo porta”. La Regione Calabria lo ha nominato ambasciatore della buona Calabria a tavola nel mondo, forse l’unico giovane calabrese che sta facendo conoscere i prodotti e le eccellenze della sua terra in giro per il mondo. Molte le esperienze in giro per il mondo prima di fermarsi a Mosca per 5 anni in uno dei migliori ristoranti di lusso, periodo durante il quale ha ricevuto numerosi premi a livello internazionale ed ha partecipato a numerose trasmissioni televisive. La sua passione per la cucina è istintiva, la cucina per lui ha sempre rappresentato uno “spazio culturale ideale” dove poter creare e sperimentare, dove viaggiare e far viaggiare la sua immaginazione e liberare la sua creatività, non semplicemente il luogo in cui prepara del cibo. È importante per lui la conoscenza e l’applicazione dei diversi procedimenti di cottura e naturalmente visto la sua attenzione per il tutto, predilige le cotture che opprimono meno possibile l’ingrediente. Ricerca sempre il meglio, e come nella vita è così soprattutto per la sua cucina: ogni ingrediente è fresco, ricercato, acquistato e conservato nel giusto modo. Ogni dettaglio è estetica e precisione, i piatti nella loro presentazione sono ricchi di minuziosi particolari, dai piccoli decori agli abbinamenti dei sapori, tutto esprime il suo impegno e il suo amore per il suo lavoro.
Dopo Mosca la scelta di partire per l’India, dove da gennaio 2016 è lo chef del Sorrento Ristorante del lussuoso Shangri-La Hotel di New Delhi.
E pur essendo arrivato in India da poco meno di due mesi ha deciso di mettersi subito in discussione anche in questa nuova avventura lavorativa, sottoponendosi così alle rigide valutazioni per ottenere la certificazione di “Ospitalità Italiana” Ristoranti italiani nel mondo, riuscendo anche questa volta egregiamente in questa impresa lavorativa, l’ennesima che gli conferisce qualità e professionalità. Immerso nel cuore della capitale indiana, in zona Connaught Place, il lussuoso Shangri-La Eros Hotel, è uno degli hotel, a cinque stelle lusso, più belli della città, di cui è General Manager, l’indiano Parmeet Singh Nayar. L’hotel si trova a 30 minuti di auto dagli aeroporti nazionali e internazionali, ed è circondato da uffici governativi, zone commerciali e quartieri finanziari. All’interno dell’hotel vi sono tre ristoranti di lusso, Tamra, Shang Palace e Sorrento, gestito dallo chef Luigi Ferraro, e il Grappa Bar, un moderno e innovativo bar. La Shangri-La Hotels and Resorts è una multinazionale alberghiera con sede ad Hong Kong nella quale convergono i marchi del settore “Shangri-La”, “Kerry Properties” e “Traders”. Catena di hotel a cinque stelle lusso presenti in tutto il mondo con l’eccezione dell’America Latina. Il primo hotel del gruppo è stato lo Shangri-La Hotel Singapore, aperto nel 1971.
A Delhi, lo chef Ferraro insieme alla sua brigata di cucina propone una cucina basata sui prodotti delle pregevolezze italiane, ma soprattutto sulle eccellenze del sud Italia. Più di venti anni ormai che lavora nel settore della ristorazione, tante le esperienze lavorative in Italia e all’estero, soprattutto all’estero: Sharm el Sheik. Londra, Stoccarda, Bangkok, New York, George Town, San Pietroburgo, Parigi, Mosca e ora New Delhi.
Ha sempre messo tutto se stesso e tutta la passione possibile nel suo lavoro, ragion per cui la sua visione di cucina creativa e la sua ostinazione nel voler crescere nel suo lavoro lo hanno fatto crescere sempre più, anche se lui non si sente mai abbastanza. Crescita e bravura che lo hanno portato a ricevere molti premi, riconoscimenti e nomine di ambasciatore che hanno contrassegnato maggiormente la sua carriera. Tanti corsi tenuti sulla sua cucina creativa mediterranea, tra i più noti quelli svolti a Parigi, San Pietroburgo, Mosca e quelli da docente della scuola di cucina Italian Culinary Istitute. Molti eventi e cene organizzati in giro per il mondo, alcuni dei più importanti sono il “Dinner Gala del Festival di Sanremo” nel 2014 e la cena di Gala a Expo Milano 2015 nel padiglione Italia, per la settimana del protagonismo calabrese. Numerosi anche gli show cooking tenuti in eventi e manifestazioni, come ad Expo Milano 2015 nel padiglione Alitalia-Etihad, al PIR Moscow, Taste Moscow, al Salone del gusto di Torino, a Tutto Food Milano e altri ancora. Ha partecipato anche a trasmissioni televisive Rai e Mediaset, “The Cooking Show”, “Uno Mattina” e “Tg5 Gusto”. Non sono mancate le partecipazioni anche a gare internazionali, posizionandosi sempre tra i primi, tra cui due medaglie d’oro vinte a Mosca all’International Kremlin Culinary Cup. Non è mancata nemmeno l’avventura letterari! Infatti è riuscito a realizzare anche il suo primo libro, “Calabria in tutti i sensi. Un viaggio con Luigi Ferraro”, sulla sua Calabria grazie alla collaborazione con il grande fotografo Riccardo Marcialis. 
L’energia di questo impulso ha mantenuto e mantiene sempre viva in lui la voglia di voler fare, cambiare, crescere e creare. Un’energia che mantiene sempre vivo in lui l’amore per il suo lavoro, lasciandogli così sempre vitale in lui la voglia di conoscere e di imparare, di stare sempre in movimento. È un cuoco che riconosce il giusto valore delle tecniche moderne, che propone nei dettagli il suo amore per la cucina di qualità senza “compromessi”. Un cuoco che cucina con la testa, ma che ci mette sempre il cuore!





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto