Catanzaro rende omaggio al maestro “U Ciaciu”

Finalmente Catanzaro rende omaggio al maestro Saverio Rotundo più noto come U Ciaciu. Le sue opere infatti daranno il benvenuto nel capoluogo. Due sue sculture saranno collocate nelle rotatorie presso…

Finalmente Catanzaro rende omaggio al maestro Saverio Rotundo più noto come U Ciaciu. Le sue opere infatti daranno il benvenuto nel capoluogo. Due sue sculture saranno collocate nelle rotatorie presso gli svincoli della nuova statale 106 di Santa Maria Nord e Santa Maria Sud. La “Musa Guida” (realizzata con ferri di cavallo, candele di autovetture e cerchioni) è già stata installata, mentre la seconda, che riproduce un mappamondo e una palma, sarà posizionata nelle prossime ore. L’iniziativa è stata concordata nel corso di una riunione, tenuta nei giorni scorsi, cui hanno preso parte, insieme al sindaco Michele Traversa, i rappresentanti dell`Anas e delle società che stanno realizzando la nuova arteria stradale. «Un’iniziativa – ha spiegato il sindaco – che ha l’obiettivo di contribuire alla riqualificazione di un popoloso quartiere della città, quello di Santa Maria, e di dare la giusta attenzione al decoro di quella che a breve sarà una importante porta d’accesso alla città, ma che vuole pure rappresentare un giusto e doveroso riconoscimento ad un artista catanzarese di grande valore, che gode dell’affetto e della simpatia dei suoi concittadini e dell’apprezzamento di tanti appassionati d’arte anche fuori dai confini regionali».
Saverio Rotundo nasce nel capoluogo oltre ottantasette anni fa, è il primogenito di nove fratelli. Da ragazzino frequenta la bottega di un fabbro. Così impara l`arte di modellare il ferro e coltiva la sua passione per l`arte contemporanea. Da allora non ha più smesso. Ancora adesso è facile incontrarlo di notte con il suo carrello su cui carica di tutto: ferro vecchio, legna, oggetti che vengono buttati. Porta tutto nel suo laboratorio nel cuore del centro storico e lì crea. È l`arte dell`abbandono, fatta con gli scarti della società del consumo. Negli anni ha avuto importanti riconoscimenti a livello nazionale e non solo. La sua città, invece, lo ha sempre catalogato come uno stravagante. Le sue installazioni hanno creato spesso scandalo, come quando posizionò un water ricolmo di escrementi (finti) sul corso della città. Di recente, però, migliaia di catanzaresi hanno firmato un appello per portare un`opera del “Ciaciu” al parco delle Biodiversità.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto