Anche quest`anno il progetto Gutenberg a Lamezia Terme

LAMEZIA TERME Il Comune di Lamezia Terme, ospiterà anche quest`anno, in diversi istituti scolastici e librerie della città, la” Fiera del libro, della multimedialità e della musica Gutenberg” promossa ogni…

LAMEZIA TERME Il Comune di Lamezia Terme, ospiterà anche quest`anno, in diversi istituti scolastici e librerie della città, la” Fiera del libro, della multimedialità e della musica Gutenberg” promossa ogni anno dal liceo Galluppi di Catanzaro. La decima edizione della fiera si presenta particolarmente ricca con il coinvolgimento di oltre quaranta istituti scolastici della Calabria.
Il tema al centro del Gutenberg 2012 è “La vita inaspettata”: una scelta dovuta alla società in cui viviamo, che ci riserva sempre delle sorprese, dei momenti inattesi, come il terrorismo, la crisi economica e la disoccupazione che colpiscono anche le nuove generazioni chiamate a gestire l’imprevedibile. I giovani in particolare devono saper affrontare questo mondo con intelligenza critica e forte responsabilità.
Un contributo fondamentale per la formazione dei giovani è quello offerto dalla scuola impegnata ad educare gli studenti al rispetto dei valori civili e all’importanza della conoscenza e della cultura, e anche nel promuovere la lettura per uno sviluppo equilibrato degli adolescenti.
Nel fitto programma di appuntamenti dal 22 al 31 maggio prossimi sono previsti numerosi incontri-dibattito in città e scuole del territorio regionale. Tanti anche gli ospiti attesi, tra i quali prestigiosi esponenti del mondo accademico, scrittori, giornalisti ed editori.
Il sindaco Gianni Speranza ha voluto sottolineare quanto sia ancora più importante, all`indomani del tragico attentato di Brindisi che ha tolto la vita ad una giovane studentessa e ferito molte altre, colpendo al cuore la scuola Morvillo Falcone, realizzare nelle scuole della città occasioni così significative confermandone la funzione centrale per la formazione e la democrazia, mentre l`assessore con delega ai rapporti con le scuole Giusi Crimi, ha sottolineato l`importanza del libro che «rappresenta uno strumento significativo per la crescita culturale e sociale delle giovani generazioni. Continuare quest`esperienza – ha aggiunto – a Lamezia Terme con un evento di questo tipo, incentrato sulla lettura, è importante per la comunità che si arricchisce di momenti di alta vivacità culturale, caratterizzati dalla presenza di personalità prestigiose e dallo spessore delle argomentazioni che animeranno i dibattiti».
Il programma lametino è partito ieri con la sezione “Gutenberg ragazzi”, che proseguirà giovedì 24 alle 9,30 nell`aula magna dell`Istituto comprensivo Sant`Eufemia con «“La giacca rossa”: un paesaggio di guerra e l’inaspettato ritorno della vita», alla presenza della scrittrice Nadia Bellini; alle 15.30 nell`aula magna Don Milani lo scrittore Luigi Dal Cin parlerà de «“I mirabolanti viaggi di Nicky Stoppino”: l’Italia meravigliosa e un detective inaspettato».
Il programma conferenze-dibattiti è iniziato oggi alle 11,30 nell`aula magna dell`Istituto Tecnico Commerciale De Fazio con «“L’unificazione italiana” e il Mezzogiorno: il rilancio inatteso di un dibattito», alla presenza di Salvatore Lupo dell`Università di Palermo; alle 17 nel salone del liceo classico Fiorentino si continua  con “La Costituzione: Una vitalità inaspettata” alla presenza di Valerio Onida dell`Università Milano, presidente emerito della Corte Costituzionale. Giovedì 24 maggio alle 10,30 nel salone del liceo classico Fiorentino si parlerà di “Pensare l’Italia”: i percorsi inaspettati e le drammatiche continuità della storia d’Italia” con Aldo Schiavone dell`Istituto di Scienze Umane di Firenze; alle 17 nell`aula magna dell`Istituto Tecnico Commerciale De Fazio Serge Latouche dell`Università Paris Sud si soffermerà su “Decrescita serena e abbondanza frugale: la forza di parole inaspettate”. Venerdì 25 maggio alle 10 all`auditorium del liceo delle Scienze Sociali Campanella Rita Librandi dell`Università Orientale Napoli e Don Natale Colafati parleranno di  “La letteratura religiosa” e i suoi inaspettati sentieri: poesia, culti, preghiere, messaggio etico – civile. Si prosegue sabato 26 maggio alle 10,30 nella sala biblioteca genitori dell`Istituto comprensivo Don Milani con l`appuntamento «Fra “Grandi speranze” e “Disarmonie vittoriane”: volti di Charles Dickens» con Marisa Sestito  dell`Università di Udine e Francesco Marroni dell`Università di Chieti; alle 17,30 nella libreria Tavella Piero Bevilacqua dell`Università La Sapienza Roma parlerà de “Il valore inaspettato dei Beni Comuni: “Elogio della radicalità”.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto