Al via il festival “Leoncavallo” di Montalto

MONTALTO UFFUGO Torna uno degli appuntamenti culturali più attesi in Calabria. Il Festival internazionale “Ruggiero Leoncavallo” di Montalto Uffugo, pronto a eguagliare e, senz’altro, superare lo straordinario successo e il…

MONTALTO UFFUGO Torna uno degli appuntamenti culturali più attesi in Calabria. Il Festival internazionale “Ruggiero Leoncavallo” di Montalto Uffugo, pronto a eguagliare e, senz’altro, superare lo straordinario successo e il grande consenso di pubblico registrati nella passata edizione.  Dopo le esibizioni del premio Oscar Nicola Piovani e del poeta della musica Mogol, non era semplice né scontato costruire un cartellone che potesse soddisfare le attese e, soprattutto, rimanere in linea con la rassegna 2016. Le scelte operate dalla direzione artistica del Festival, affidata da tre anni a questa parte a Enrico Provenzano, sono ricadute su nomi di livello talmente alto che appare realistico, sin d’ora, affermare con certezza che la sfida sarà vincente.
Il cartellone del Festival Internazione “Ruggiero Leoncavallo” è stato illustrato nel corso di un incontro con i giornalisti tenutosi nel Salone di rappresentanza del Comune. I lavori – coordinati da Emilia Canonaco, responsabile dell’ufficio stampa della Rassegna – si sono aperti con l’intervento del sindaco di Montalto Uffugo, Pietro Caracciolo. «Già dallo scorso anno – ha commentato il primo cittadino – abbiamo rivoluzionato, in sinergia con il direttore artistico Provenzano, la formula e l’organizzazione del Festival. Ci ha animati il desiderio di andare incontro, per quanto possibile, ai gusti musicali di ognuno. Vogliamo trasformare il “Ruggiero Leoncavallo” in uno strumento che ci consenta di fare cultura in senso lato. Va in questa direzione l’intento di distribuire gli spettacoli nel corso dell’intera estate. Auspichiamo così di poter ospitare nel centro storico di Montalto, che considero un “gioiellino” quante più persone possibili».
Il vicesindaco e assessore alla Cultura Emilio D’Acri ha fatto riferimento agli sforzi che un progetto così strutturato inevitabilmente comporta: «Non possiamo farci condizionare dal difficile quadro finanziario in cui siamo costretti ad amministrare. Investire in cultura è necessario e doveroso, a noi il compito di recuperare le risorse necessarie».

 

GLI APPUNTAMENTI È stato il direttore artistico Enrico Provenzano a presentare il cartellone del Festival Internazionale “Ruggiero Leoncavallo” 2017. La rassegna, ed è una novità, si svolgerà di domenica. Cinque gli appuntamenti in calendario. Il 2 luglio, l’apertura ufficiale della rassegna sarà affidata al coro e all’orchestra del Liceo “Lucrezia della Valle” di Cosenza. «L’amministrazione comunale di Montalto Uffugo vuole assolutamente interagire con le realtà presenti sul territorio. È un onore – ha annunciato il direttore artistico Provenzano – inaugurare questa edizione del Festival con i musicisti del Liceo Lucrezia della Valle». Di lungimiranza politica ha parlato la dirigente dell’Istituto scolastico cosentino: «Coinvolgere una scuola – ha detto Loredana Giannicola – significa realizzare un investimento politico importante e rappresenta, allo stesso tempo, un’impresa economica e sociale. E’ fondamentale guardarsi intorno, uscendo dal proprio recinto ristretto». Si potrà assistere al concerto gratuitamente. Domenica 9 luglio, serata evento. Grazie al Festival Leoncavallo, arriverà in Calabria, dopo una lunghissima assenza, il violinista e direttore d’orchestra di fama internazionale Salvatore Accardo, accompagnato dal suo Quartetto. «Dopo Nicola Piovani – ha confidato Enrico Provenzano  –  siamo riusciti a portare a Montalto Uffugo – un maestro del calibro di Salvatore Accardo. Sono presenze come queste che fanno meritare al Festival Leoncavallo l’aggettivo di “internazionale».
 Si continua il 16 luglio, con lo spettacolo “Appunti di Viaggio” di Lina Sastri. Un recital intimo e variegato, in cui musica e poesia si confondono. Domenica 23 luglio, altra serata indimenticabile. Giancarlo Giannini porterà al Festival di Montalto le sue “Parole Note”. L’attore sarà accompagnato dal “Marco Zurzolo Quartet”. La prima sessione della rassegna, la direzione artistica immagina un prolungamento ad agosto, si chiuderà con un omaggio a Ruggiero Leoncavallo. Monica Guerritore, Alessio Boni e “L’Ensamble lirico italiano” dedicheranno al pubblico una lettura scenica dei passi più belli del libretto “Pagliacci”. Fino al 9 luglio, sarà possibile abbonarsi alla Rassegna. Il costo dell’abbonamento è di 30 euro per quattro spettacoli. il prezzo dei singoli biglietti è invece di 10 euro. Il palcoscenico del Festival sarà il suggestivo sagrato del Duomo della Madonna della Serra di Montalto. Tutti gli appuntamenti avranno inizio alle 21.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto