“Patto di crescita per la Calabria”, siglato l’accordo tra Unicredit e Unindustria – VIDEO

La firma negli uffici del Liason Office dell’Università della Calabria. L’intesa punta a supportare le aziende del territorio e favorire l’interconnessione con il mondo accademico

COSENZA Credito per sostenere le attività di impresa, questo chiedono le imprese agli istituti bancari, siano esse start-up o imprenditori che vogliono rilanciare la loro idea aziendale. E questa è la finalità del “Patto di crescita per la Calabria” firmato nelle stanze di Liason Office dell’Università della Calabria. Sostegno e aiuto alle imprese sono le finalità messe nero su bianco nel protocollo firmato tra UniCredit, Università della Calabria e Unindustria Calabria. E non è un caso che la sigla ai fogli del “Patto per la crescita della Calabria” sia avvenuta al campus di Arcavacata. Infatti, i soldi che mette a disposizione l’istituto di credito sono rivolti soprattutto all’imprenditoria giovanile.
«Siamo particolarmente soddisfatti – ha dichiarato il rettore Crisci – del rapporto che la nostra università sta instaurando, ormai da diverso tempo, con il mondo dell’imprenditoria e del credito, lo considero uno dei massimi successi del mio percorso da rettore. Investire nelle potenzialità dei giovani, negli spin off che nascono all’interno dell’Unical e che si aprono al territorio è uno dei segreti per favorire la crescita di tutta la regione». Rapporto nel quale l’ateneo ripone particolare fiducia, visti gli investimenti fatti negli anni nella creazione di hub dove sviluppare nuove idee imprenditoriali. Non a caso Giuseppe Passarino, delegato alla ricerca, ha ribadito: «Qualche anno fa abbiamo perso un’azienda nata in Calabria che è dovuta andare via per eccessiva eccellenza, i cervelli già li perdiamo, facciamo in modo che non succeda anche con le aziende». Anche quest’anno una start-up calabrese ha portato a casa l’importante riconoscimento del premio nazionale dell’innovazione, ragione per cui Passarino ha aggiunto: «Nelle nostre strutture riusciamo anche ad educare all’impresa, questa non è una cosa da sottovalutare ed è per questo che ci aspettiamo molto dall’accordo con Unicredit».

OBIETTIVO IMPRESA «In un momento di grande difficoltà – ha dichiarato il presidente di Unindustria Calabria, Natale Mazzuca – la firma di un protocollo con il sistema dell’alta formazione e con quello bancario è da salutare con favore, soprattutto per un territorio che ha importanti potenzialità. Occorre lavorare insieme per migliorare le prospettive economiche di tutti, avendo a cuore lo sviluppo del territorio. Non chiediamo assistenzialismo ma opportunità». Mazzuca porta con sé la carica della riunione degli industriali che si è svolta a Torino ed alla quale ha partecipato insieme a Rosario Branda. «Sul nostro territorio arriveranno, nei prossimi sette anni, almeno sette miliardi di euro. Possiamo crescere più delle regioni del nord. Dobbiamo educare le persone, soprattutto le giovani generazioni, al fare impresa». Il gruppo di UniCredit arriva nella provincia di Cosenza con alle spalle l’esperienza dei bot agricoli, dei finanziamenti con il progetto “Resto al Sud” ma anche importanti progetti soprattutto nell’educazione finanziaria con i progetti di alternanza scuola-lavoro. «UniCredit mette a disposizione delle aziende del territorio strumenti innovativi ed iniziative specifiche – ha concluso Giuseppe Verde, Area Manager Retail Calabria Nord di UniCredit – allo scopo di sostenerne la competitività e di agevolarne l’accesso al mercato dei capitali. Obiettivo dell’accordo firmato oggi è inoltre quello di promuovere la sinergia tra gli attori del territorio, come fattore propulsivo di sviluppo».

mi. pr.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto