Gli attivisti di Pino Aprile incontrano Boccia: «Autonomia differenziata condanna il Sud»

Previsto per domani l’incontro col Ministro al quale prenderanno parte anche i sindaci di Tarsia e Acquaviva delle fonti e il senatore De Bonis. L’argomento sarà la legge quadro 3720 che riguarda anche la determinazione dei lep

TARSIA Il sindaco di Tarsia Roberto Ameruso, incontrerà lunedì mattina il ministro Boccia per parlare della Legge Quadro 3720 sull’Autonomia differenziata e determinazione dei Lep (Livelli Essenziali di Prestazione). “Questo Disegno di Legge – afferma Ameruso – darà la possibilità alle regioni Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, di avere ulteriori poteri, e quindi maggiori risorse economiche, potendo trattenere un maggior residuo fiscale senza la determinazione dei Lep previsti dalla Costituzione Italiana. Questo comporterà la riduzione delle risorse per le altre regioni che, chiaramente, non potranno garantire i servizi essenziali, con gravi ripercussioni su settori fondamentali per la vita del nostro Paese come infanzia, istruzione, salute e servizi sociali. Questo metterà in evidenza un divario fra i privilegi di pochi sui diritti di tutti, e noi ci batteremo affinché questo non accada”. All’incontro parteciperanno anche Pino Aprile, presidente del Movimento 24 Agosto, Davide Carlucci, sindaco di Acquaviva delle Fonti e il senatore Saverio De Bonis.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto